Lingua   

Gigante

Piero Pelù
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Africa
(Litfiba)
Mamma Felicia
(Libera Velo)
La guerra di Piero
(Fabrizio De André)


da "Pugili fragili" (2020)
Brano portato a Sanremo 2020

Piero Pelù


"La canzone è dedicata a mio nipote Rocco. Ma è dedicata anche ai ragazzi del carcere minorile di Nisida: Con i ragazzi del minorile ho passato una settimana, a Forcella, nel centro dedicato ad Annalisa Durante, la ragazzina uccisa per strada (aveva 14 anni, vittima innocente di camorra, uccisa proprio a Forcella il 27 marzo del 2004, ndr). Insieme abbiamo scritto una canzone. I primi due giorni si guardavano la punta delle scarpe, parlavano tra loro a monosillabi, in dialetto napoletano stretto, sghignazzando di me. Sono riuscito a stabilire un contatto parlando di calcio, ragazze, feste, macchine".

Spingi forte, spingi forte
Salta fuori da quel buio
Crescerai aprendo porte
Tutti i giorni, stare pronti

Tu sei molto di più di quello che credi
Di quello che vedi
Tu sei il mio Gesù, la luce sul nulla
Un piccolo Buddha

Niente di proibito
Tu sei benvenuto al mondo (Mondo)
È come una giostra, la mente
Tu sei il re di tutto e di niente, gigante
Niente di proibito, sei pronto
A cavalcare il mondo? (Mondo)
Fatti il tuo castello volante
Con la fantasia di un bambino gigante

Cavalcare draghi e mostri
Già ti penso, dacci dentro
È un mestiere che conosco
Tutti i giorni, stare pronti

Tu sei molto di più di quello che credi
Di quello che vedi
Tu sei il mio Gesù, la luce sul nulla
Mio piccolo Buddha

Niente di proibito
Tu sei benvenuto al mondo, mondo
È come una giostra, la mente
Tu sei il re di tutto e di niente, gigante
Niente di proibito sei pronto
A cavalcare il mondo, mondo
Fatti il tuo castello volante
Con la fantasia di un bambino gigante

Tu sei molto di più di quello che vedi
Di quello che credi (Sei il mio asso)
Tu sei il mio Gesù, la luce sul nulla
Mio piccolo Buddha

Il tuo non è un pianto: è il tuo primo canto
Ehi!
Oh eh oh eh (Oh eh oh eh)
Oh eh oh eh (Oh eh oh eh)

Niente di proibito
Tu sei benvenuto al mondo, mondo
È come una giostra, la mente
Tu sei il re di tutto e di niente, gigante
Spacca l’infinito
E rubagli un minuto al mondo, mondo
Per fare un castello volante
Con la fantasia di un bambino gigante

Gigante

inviata da Dq82 - 3/5/2020 - 15:22



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org