Lingua   

Il sentiero

Leda
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Settanta rose
(Casa del Vento)
Մարտիկի Երգը
(Ashot Satyan / աշոտ սաթյան)
Lettera da Sant'Anna di Stazzema
(Simone Avincola)


dal disco "Memorie dal futuro" (2018)
con Marino Severini dei Gang
Memorie Dal Futuro

funerali montalto


Il brano è dedicato alla memoria dei caduti dell'eccidio di Montalto, compiuto dal 1º Battaglione M Camicie Nere "IX Settembre" il 22 marzo 1944 nell'omonima località, nei pressi di Tolentino. Nell'eccidio vennero fucilati 31 partigiani. E'stato scritto dopo la partecipazione alla Marcia della Memoria 2018 che collega Caldarola a Montalto.
Lungo le strade di polvere e di memoria
risuonano voci nel vento e orme di storia.
Lungo i pendii di verde che toccano il cielo
si accendono occhi nascosti, la notte é un velo.

Si fa nome un sasso: è vita.
Si fa nome ogni singolo fiore cresciuto
lungo il sentiero.

Lungo le strade di polvere e di memoria
risuonano echi di spari e canti di gloria.
Lungo i pendii di verde macchiati di nero
i morti nei fossi sono radici del nostro futuro.

Si fa nome un sasso: è vita.
Si fa nome ogni singolo fiore cresciuto
lungo il sentiero.

Si fa nome un sasso: è vita.
Si fa nome ogni singolo fiore cresciuto
lungo il sentiero.

Non scordare, non scordare, non scordare mai.
Non scordare, non scordare, non scordare mai.

inviata da Alessandro Piccioni - 27/4/2020 - 12:31



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org