Lingua   

Di poi che Dio sapeva

Dario Fo
Lingua: Italiano



Raccolta : Le canzoni volume 2

fovol2
Di poi che Dio sapeva, avanti lo crearlo,
che per un sol peccato l’uom si sarìa perduto.
Con tutto che poteva, volendolo, salvarlo
creandolo più forte, più forte e provveduto.

Di poi che Dio sapeva che si sarìa tradito
così da esser punito, crear non lo doveva.
Crear non ci doveva per esser giudicati,
salvati o inabissati secondo li peccati

da lui già preveduti, a noi già destinati.
Di poi che Dio conosce, avanti il farci nati,
se in terra sarem santi oppure scellerati
perché far recitare ad ognuno ‘sta commedia

dicendo “Và a soggetto”, che invece è già stampato!
Che sia perché a star solo nel Cielo si è annoiato?
S’è messo a far l’autore per non morir d’inedia.
Perché far recitare ad ognuno ‘sta commedia?

inviata da adriana - 8/4/2020 - 10:24



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org