Lingua   

Arditi del popolo

Zeman
Lingua: Italiano

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

Giovinezza
(anonimo)
Su comunisti della capitale
(anonimo)
Inno degli Arditi del Popolo
(anonimo)


2018
INFRANGIBILE complation Vol.1
infrangible

Gli Arditi del Popolo erano un'organizzazione paramilitare di veterani ex militari della Grande Guerra, fondata a Roma il 17 giugno 1921 dal reduce di guerra e anarchico Argo Secondari. Gli Arditi, sin dalla loro fondazione, erano un movimento di combattenti eterogeneo, che riuniva tra le sue file rivoluzionari, anarchici, comunisti e anticapitalisti.

Gli Arditi del Popolo furono tra le prime organizzazioni italiane antifasciste, ramificati in numerose sezioni, battaglioni e unità su tutto il territorio nazionale, volti a proteggere la popolazione (soprattutto gli operai, i proletari e le fasce più deboli della società) dalla violenza squadrista dei Fasci italiani di combattimento, contrastandoli con successo in operazioni da guerriglia.
Cammino a testa alta per le vie di questa città
da Andrea Costa a San Donato, a piazza dell'Unità
sono tempi cupi, guidati dalla reazione
nuovi razzisti vestiti da brave persone

Non servono partiti né baracconi pacifisti
ma sprezzanti combattenti dagli sgherri malvisti
torneranno i tempi delle strade dei banditi
torneranno i tempi, di Argo e degli Arditi

Del popolo gli Arditi, contadini ed operai
non c'è sbirro, non c'è fascio che ci possa piegar mai
con le camicie nere un sol fascio noi faremo
sulla piazza del paese un bel fuoco accenderemo

Mussolini traditore, parla di rivoluzione
ma ammazza i proletari col pugnale del padrone
del popolo gli Arditi, noi siamo i fior più puri
fiori non appassiti, dal lezzo dei tuguri

Del popolo gli Arditi, contadini ed operai
non c'è sbirro, non c'è fascio che ci possa piegar mai
con le camicie nere un sol fascio noi faremo
sulla piazza del paese un bel fuoco accenderemo

inviata da Dq82 - 4/4/2020 - 17:27


B.B. - 5/4/2020 - 09:38



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org