Lingua   

Eroi

Marina (Malva) Rizzato
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

L'Italia a nudo
(ZamboNoise)
The Officers of Dixie
(anonimo)
Stornelli d'isolamento
(L'Anonimo Toscano del XXI Secolo e la Piccola Orchestrina del Costo Sociale)


Testo: Salvo Lo Galbo
Musica: Malva (Marina Rizzato)

 Marina (Malva) Rizzato


Ai lavoratori della sanità cui il governo dei 37 miliardi di tagli al settore in soli dieci anni e la Confindustria delle privatizzazioni e dei pareggi in bilancio osano, con impudente cinismo e provocazione, affibbiare la patente di "eroi". Mandandoli a morte quotidianamente.
Chiamavano eroi
le vittime scelte,
ai cari divelte
e mandate poi
contro ad altri eroi
per poi ritornare
dentro avvolte bare
come dei vassoi,
perché chi d'eroi
li condannò al nome
ne mangiasse come
commossi avvoltoi.

Si chiamano eroi
gli uomini, quando
si vanno allineando
per i mattatoi.
Nel nome di eroi
si è preda ai cecchini,
nei loro mirini,
nei nodi scorsoi.
Il nome d'eroi
è già il passaporto;
è il carro da morto
davanti ai buoi.

Ci chiamano eroi
da sopra i risparmi
che fan sulle armi
che mancano a noi.
Ci chiamano eroi
nei nostri abbandoni,
dannati in gironi
di bui corridoi.
Chiamateci eroi,
padroni e governo!
E che il vostro inferno
davvero ci ingoi!

Perché, a dirci eroi,
mentre ci ammazzate,
mentre ci svenate
con muti rasoi;
perché, a dirci eroi
coprendo il profitto
scuoiato al diritto
che ancora si scuoi
perché, a dirci eroi,
lo saremo proprio:
la guerra è l'esproprio!
E il nemico, voi!

inviata da Salvo Lo Galbo - 3/4/2020 - 04:19



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org