Lingua   

15 minuti prima e dopo (Giulio Regeni)

Teo Ho
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Scomposizione e tariffario di Giulio Regeni, ricercatore
(Ahmed il Lavavetri)
Verità per Giulio
(Francesco Camattini)
Fil rouge
(Gyda)


2020
Il Campo Del Vasaio
vasaio
Mamma la libera uscita qualcosa è costata
piazza Tahrir in tre quarti la devi ballare
mamma 'sto peso è le dita del medico legale
poi fronte retro qui nudo sul tavolo ad asciugare
e a farmi scuoiare

Mamma ogni sei sette ore ho tre santi nuovi
mangi con l'oro nei denti e in mano i bastoni
nel fosso con 2 gambe rotte e l'amplesso del sole
ho il fiato a mezz'asta e lo stomaco nei denti di un cane

ma tu copriti bene,
copriti bene
fidati di me
In inverno fa caldo
persino nei fossi
un uomo mi chiede
se voglio da bere

Mamma potessi pagare il biglietto a qualcuno
cucirmi alla pancia di capre e uscire dalla grotta
ma ho chiesto in giro e se muori non hai più capricci
ho i piedi in cielo in un cielo di latte scremato
e febbraio han puntato

Mamma da sempre morire è solo il pretesto
per falce e martello e cancrena da pugno rinchiuso
nel nome del padre impotente dello spirito stanco
io dopo 28 risacche mi pare che ho pianto

ma non dirlo a nessuno
non lo dire a nessuno
In inverno fa caldo
persino nei fossi
un uomo mi chiede
se voglio da bere
non lo dire a nessuno
e copriti bene

inviata da Dq82 - 31/3/2020 - 17:55



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org