Lingua   

Sesto San Wuhanni

Ahmed il Lavavetri
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Vicolo del Panico
(Anonimo Toscano del XXI secolo)
Muchachas del telar
(Víctor Jara)
L'anno che verrà (virus edition)
(Luca Bottura)


[25-03-2020]
Testo / Lyrics / Paroles / Sanat: Ahmed il Lavavetri
Musica / Music / Musique / Sävel: Sesto San Giovanni, Gang

cavia
Primo turno lunedì sei di mattina
Sesto San Wuhanni
Billy Bragg pure lui sta in quarantena,
Durerà mesi o anni.
Lontane sono le piazze di Milano
Deserte e spettrali,
La tangenziale è vuota di distanze,
Si sentono ambulanze.

La sirena chiama otto ore,
Indossi tuta e morte
Timbri un altro giorno tiri avanti
Finché non ti ammali.
Gli operai soffocati
Non fanno più rumore,
Al reparto verniciatura
Sei morti in cinque ore.

Ed il virus che ci assale,
E i droni, e la galera
Sembra tutta una prigione
Inverno e primavera.
E la malattia che avanza
Dentro il corpo di un ragazzo,
Ci fa sentire tutti già dei morti,
Non andrà bene un cazzo.

La fabbrica strategica è aperta,
È tutto chiuso fuori,
Lavorare, lavorare e crepare
Per salvare i signori.
I sogni di mio padre valligiano
Ora alzano le mani.
Mio fratello in rianimazione,
Non avrà più un domani.

Ed il virus che ci assale,
I decreti, e la galera
Sembra tutta una prigione
Inverno e primavera.
E la malattia che avanza
Dentro il corpo di un ragazzo,
Ci fa sentire tutti già dei morti,
Non andrà bene un cazzo.

25/3/2020 - 17:56



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org