Lingua   

All Quiet on the Western Front

David Broekman
Lingua: Strumentale


Ti può interessare anche...

Bombed Last Night
(anonimo)
Iconography
(Max Richter)
The Day of the Jackal [La valse du Président]
(Georges Delerue)


[1930]
All Quiet on the Western Front
Movie / Film / Elokuva :
Lewis Milestone
All Quiet on the Western Front / Im Westen nichts Neues / All'ovest niente di nuovo/ À l'Ouest, rien de nouveau / Länsirintamalta ei mitään uutta
Music / Musik /Musica / Musique / Sävel:
David Broekman

All'ovest niente di nuovo 1930  elab.: Riccardo Gullotta
All'ovest niente di nuovo 1930 elab.: Riccardo Gullotta



Il romanzo Im Westen nichts Neues
Erich Maria Remarque fu arruolato nella fanteria tedesca durante la 1^ guerra Mondiale. Combatté nelle Fiandre occidentali e fu ferito. Nel 1929 pubblicò il romanzo Im Westen nichts Neues / Niente di nuovo sul fronte occidentale . Narra delle esperienze di un gruppo di ragazzi diciannovenni arruolati come volontari, incoraggiati a sostenere la patria dagli insegnanti della scuola. Partono per il fronte convinti di scrivere pagine eroiche, ma si accorgono della inutilità della guerra, delle crudeltà e della mancanza di spiegazioni per gli sviluppi tragici.
Rimane una delle più alte opere umane di tutti i tempi contro l’irrazionalità e l’alienazione che innescano i conflitti armati , che, a loro volta , alimentano le prime in una spirale perversa.
Fu avversato in Germania come opera di disfattismo antipatriottico. Nel 1933 i nazisti misero al rogo le opere dello scrittore. La propaganda nazista lo bollò come ebreo di origini francesi. In Italia la censura fascista ne vietò la pubblicazione. Fu pubblicato da Mondadori negli anni ’50.

Il film All Quiet on the Western Front
Uscì nel 1930 ed ebbe l’Oscar per il miglior film e quello per la regia. A Berlino le autorità naziste lo respinsero, pare che abbiano lanciato dei topi durante la prima. In Italia la censura fascista lo bloccò. Dovette attendere a lungo in Italia , anche nel dopoguerra , per essere distribuito nel 1956 con il titolo All'ovest niente di nuovo. Sicuramente davano molto più fastidio il contenuto e le immagini nella loro portata anti-bellicista e anti-militarista che non le recensioni pittosto tiepide dei nostri critici cinematografici dato che la cifra stilistica era dissonante dal neorealismo, che in quegli anni faceva la parte del leone.

Il videoclip qui proposto fa parte della sequenza finale del film dove il protagonista, il fante tedesco Paul Bäumer , interpretato da Lew Ayres, nota una farfalla che si è posata in prossimità della trincea. Mentre tenta con la mano di raggiungerla viene colpito a morte da un cecchino francese. Questo il passo del libro:
Egli cadde nell’ottobre 1918, in una giornata così calma e silenziosa su tutto il fronte, che il bollettino del Comando Supremo si limitava a queste parole: “Nulla di nuovo sul fronte occidentale”. Era caduto con la testa in avanti e giaceva sulla terra, come se dormisse. Quando lo voltarono si vide che non doveva aver sofferto a lungo; il suo volto aveva un’espressione così serena, quasi che fosse contento di finire così.
strumentale

inviata da Riccardo Gullotta - 29/12/2019 - 22:41



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org