Lingua   

Utopia

Alanis Morissette
Lingua: Inglese

Lista delle versioni e commenti

Guarda il video


Alanis Morissette, Utopia


Cerca altri video su Youtube

Ti può interessare anche...

Symptoms
(Alanis Morissette)
Awakening Americans
(Alanis Morissette)


[2002]
Lyrics and music by Alanis Morissette
Testo e musica di Alanis Morissette
Album: Under Rug Swept

morissrug


Utopia" is a pop song written by Alanis Morissette, and produced by her for her sixth album, Under Rug Swept (2002).

The song was partly inspired by Morissette's experiences during her trips across the world between the recording sessions for Under Rug Swept, and in particular her stay at a Navajo reservation. According to her, "There's a thread of continuity, subject matter-wise, that permeates not only every trip I take, but every interaction I have"; she said she though the "sense of community the Navajo people really focus on" was similar to the sense of community she felt when touring in the Middle East."

morissutoMorissette said that from the second she wrote it, she knew it would be the final song on the album. "When I think of the album", she said, "I think about the questions and the conflicts and then the responses and the rebuttals and there's sort of this crazy little walk through this dynamic, this relationship. And at the end, it has the feminine and the masculine elements, whether that's taken literally or figuratively. For me, it's like they're sitting together in the same car and are finally driving down the same road in the same direction and there's a meeting of both worlds."

Originally, the song's final pre-chorus was to repeat the lyrics from the first pre-chorus. Morissette said however, that after 9/11, she felt inspired to write another pre-chorus. Given the context of that it was written, that verse stands strongly as arguably the most moving part of the song.

In late September 2001, in response to the September 11, 2001 terrorist attacks, Morissette previewed "Utopia" on her website. She said she wanted the song to comfort the people who were grieving; according to her, it "sheds light on the willingness to understand" and "the passionate desire to stand up and show a self-care and self-respect." The Record cited "Utopia" as one of the songs on the album that displayed "a soulful introspection and spiritual awareness" appropriate for a "post-9/11 universe".

Rolling Stone described the song as "a wistful, waltzing vision of a perfectly understanding world ... in which Morissette becomes an airy Celtic choir"; it said it "sounds like an eternal group-therapy session".

"Utopia" was released as a radio-only promotional single in the United States (where it was the third single from the album) in 2003; no music video was released. - en:wikipedia

We'd gather around all in a room fasten our belts engage in dialogue
We'd all slow down rest without guilt not lie without fear disagree sans judgement
We would stay and respond and expand and include and allow and forgive and
Enjoy and evolve and discern and inquire and accept and admit and divulge
And open and reach out and speak up

This is utopia this is my utopia
This is my ideal my end in sight
Utopia this is my utopia
This is my nirvana, my ultimate.

We'd open our arms we'd all jump in we'd all coast down into safety nets
We would share and listen and support and welcome be propelled by passion
Not invest in outcomes we would breathe and be charmed and amused by
Difference be gentle and make room for every emotion
We'd provide forums we'd all speak out we'd all be heard we'd all feel seen
We'd rise post-obstacle more defined more grateful we would heal be humbled
And be unstoppable we'd hold close and let go and know when to do which we'd
Release and disarm and stand up and feel safe

This is utopia this is my utopia
This is my ideal my end in sight
Utopia this is my utopia
This is my nirvana, my ultimate.



Lingua: Italiano

Versione italiana di Maurizio
UTOPIA

Potremmo riunirci tutti in una stanza, allacciare le cinture, iniziare un dialogo.
Potremmo calmarci tutti, riposarci senza colpa, essere sinceri senza paura,
Essere in disaccordo senza essere giudicati.
Potremmo essere presenti e rispondere ed aprirci e comprendere,
Permettere e perdonare ed essere felici e crescere e capire e domandare ed approvare
Ed accettare e divulgare ed aprirci e raggiungere e parlare liberamente.

Questa è utopia, questa è la mia utopia
Questo è il mio ideale, il mio obiettivo in vista.
Utopia, questa è la mia utopia
Questo è il mio Nirvana, il mio fondamento.

Potremmo aprire le braccia, spiccare tutti il salto, cadere tutti sulle reti di sicurezza
Potremmo partecipare ed ascoltare e incoraggiare ed accogliere,
Essere spinti dalla passione, non investire nei risultati.
Potremmo respirare e ed essere affascinati e divertiti dalla differenza,
Essere gentili e fare spazio ad ogni emozione.
Potremmo organizzare dibattiti, parlare tutti apertamente, Essere tutti ascoltati, sentirci tutti capiti.
Potremmo fissare obiettivi più precisi, più gratificanti, guarire, essere umili ed inarrestabili.
Potremmo tenere stretto e lasciare andare e sapere quando fare una cosa o l'altra.
Potremmo liberare e disarmare e opporci e sentirci sicuri.

Questa è utopia, questa è la mia utopia
Questo è il mio ideale, il mio obiettivo in vista.
Utopia, questa è la mia utopia
Questo è il mio Nirvana, il mio fondamento.



Lingua: Italiano

Versione italiana dal sito : Versione italiana dal sito: Dartagnan.ch
UTOPIA

Ci riuniremmo tutti in una stanza, allacciate le cinture, inizieremmo un dialogo
ce la prenderemmo tutti con calma, a riposo dalla colpa, non mentiremmo senza paura, né dissentiremmo senza giudizio

staremmo a rispondere ad espandere ad includere a permettere a dimenticare a
divertirci a evolvere a discernere a informarci ad accettare ad ammettere a divulgare ad
aprire a stendere la mano ad alzare la voce

Questa è utopia questa è la mia utopia
Questo è il mio ideale, il fine che vedo
Utopia questa è la mia utopia
Questo è il mio nirvana
Il mio massimo

apriremmo le nostre braccia, salteremmo tutti dentro, scenderemmo tutti a ruota libera in reti di sicurezza

condivideremmo e ascolteremmo e sosterremmo e daremmo il benvenuto, saremmo sospinti dalla passione, non
investiremmo nei risultati, respireremmo e saremmo incantati e divertiti dalla differenza
saremmo gentili e faremmo posto ad ogni emozione

avremmo piazze, parleremmo tutti a voce alta, saremmo tutti ascoltati, tutti ci sentiremmo guardati

erigeremmo ostacoli successivi più definiti, più riconoscenti, guariremmo, verremmo resi umili
e saremmo inarrestabili, terremmo stretto e lasceremmo andare e sapremmo quando fare cosa,
libereremmo e disarmeremmo e ci alzeremmo in piedi e ci sentiremmo al sicuro

questa è utopia questa è la mia utopia
questo è il mio ideale, il fine che vedo
utopia questa è la mia utopia
questo è il mio nirvana
il mio massimo

inviata da DonQuijote82 - 15/4/2011 - 12:04



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org