Lingua   

Spartaco - il trace

Brakka A.K.A. Classic Sheee
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Gaio Sempronio Gracco - Liberi
(Brakka A.K.A. Classic Sheee)
Karl Marx - Rap Manifesto
(Brakka A.K.A. Classic Sheee)


2018
Tutti mi chiamano Spartaco il Trace
Spartaco il tra tra Spartaco il Trace
però il mio nome non è Spartaco il Trace
Spartaco il tra tra Spartaco il Trace
tutti conoscono Spartaco il Trace
Spartaco il tra tra Spartaco il trace
ma cosa sanno di Spartaco il trace
Spartaco il tra tra spartaco il trace

Nato lungo le rive dello Strimone
nell’anno in cui Mario arruola pezzenti in ogni Legione
tutti mi sanno Spartaco ma non è il vero nome
ho perso la cittadinanza a causa di una diserzione

Senti mo, mi hanno venduto a Batiato Lentulo,
felice perché il suo nuovo schiavo ha fatto l’esercito
ed è nella sua scuola di Capua che mi esercito
a tagliare teste, è quando lo faccio che vi eccito

Vi ci segate col gladio che affonda
le grida, una turba immonda
il sangue che vi inonda
il vino che abbonda
il lanista che mi sonda
sua moglie che si sogna
Crisso che la pompa

Munera Gladiatoria
vinco ma non ho gloria
devi dare spettacolo scuoia uccidilo ora
ma nessuna pietà sennò la gente si annoia
non importa la vittoria, l’importante è che muoia

Noi siamo carne da macello per le lame
rinchiusi nelle prigioni in condizioni disumane
l’unica cosa che abbiamo è una forza immane
rimane volgerla contro sto cazzo di Stato infame

Vi ci segate col gladio che affonda
le grida, una turba immonda
il sangue che vi inonda
il vino che abbonda
il lanista che mi sonda
sua moglie che si sogna
Crisso che la pompa.

Ho già deciso vaffanculo chi mi giudica
la via della rivolta mi sembra l’unica
più danni di una maledetta Guerra Punica
io sono un dito nel culo della Repubblica

Studio, bene, Glabro lo attacco al buio
lo batto e gli fotto le armi sotto il Vesuvio
conosco le vostre mosse, dillo a Varinio Publio
che batto pure lui e i propretori Cossinio e Furio

Sottovalutati? strage di legionari
marciamo verso Cuma liberiamo gli schiavi
eppure le violenze dei Galli e di 'sti Germani
rischiano di rendere tutti i miei sforzi vani

Io continuo, l’obbiettivo è vicino
mandami Lentulo me lo squaglio sull’appennino
così metto piede in territorio cisalpino
contro i 10.000 soldati di Cassio Longino

mandami Crasso, con le sue otto legioni
frega un cazzo io sono ancora a spasso
e anche se passo sono convinto che
un giorno la libertà verrà ottenuta dal basso

inviata da Dq82 - 2/10/2019 - 15:39



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org