Lingua   

Canzone per Francesco

Carlo Loiodice
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Να με θυμάσαι
(Killah P [Pavlos Fyssas / Παύλος Φύσσας])
Verità per Giulio
(Francesco Camattini)
Sette anni fa
(Canzoniere Pisano)


Testo di: Carlo Loiodice, Carla Castelli
Presentata dallo stesso Carlo Loiodice nel 2011 per il 34° anniversario della morte
Incisa dai BaLotta Continua nella compilation Renoize 2016
Renoize

Canzone dedicata a Francesco Lorusso, ucciso da un carabiniere l'11 marzo 1977
Ricordate quel giorno a Bologna
era tempo di occupazioni
istituto di Anatomia
caricò a freddo la polizia.
Altra gente frattanto arrivava
si sentiva già un’aria cattiva
pugni in tasca e pugni levati
contro i mitra e i fucili spianati.

Chi sparava e faceva la guerra
chi, perché disarmato, scappava
una voce tremenda passava
un compagno è rimasto per terra.
Piazza Verdi sconvolta piangeva
"E' Francesco!" qualcuno diceva
ammazzato in un portico scuro
buchi freschi di piombo nel muro.

No, non erano sguardi piegati
dava forza la forza dei sogni
quella storia non si è mai interrotta:
continuiamo compagni la lotta!

Oggi i tempi non sono migliori
operai come schiavi costretti
immigrati rinchiusi nei ghetti
corpi finti nei televisori.
Se davanti a quel muro passate
a quell’11 marzo pensate
e se assurda vi par quella morte
a qualcuno chiedete il perché.

Stalingrado ritorna nel canto
la città ha resistito all’assedio
oggi vive Francesco nei cuori
un abbraccio di mille colori.

Ma gli sguardi non sono invecchiati
ci dà forza la forza dei sogni
quella storia non si è mai interrotta:
continuiamo compagni la lotta!
No, gli sguardi non sono invecchiati
ci dà forza la forza dei sogni
quella storia non si è mai interrotta:
continuiamo compagni la lotta!

inviata da Dq82 - 22/6/2019 - 12:03



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org