Lingua   

Niente scuse

Wogiagia
Lingua: Italiano



Aspettando epoche nuove
Io rifletto cercando i come
In un mondo che non mi contiene,
la speranza….sviene!

E mi muovo da disertore
Con in mano le mie pedine
Lascio indietro molliche di pane
Mentre adesso….ho fame!

Lascio gli elettrodi gravitare cercando un centro
Mollo i miracoli, visualizzo ciò che mi aspetto!

Pruriti intellettuali solleticano l’indole
Malgrado per salvarmi necessito di bombole
Io provo a immaginare un mondo più vivibile
Nessuno può arruolarmi malgrado io sia abile.

Resistenza sociale è quello che farò
Venitemi a pigliare io armi non ne ho.
Ribellione globale è quello che farò
Venitemi a pigliare io armi non ne ho!

Vedo le mie travi avanti agli occhi,
mentre le pagliuzze io le lascio agli altri.
Prima mi convinci e poi mi tocchi:
chi la fa l’aspetti!

Regolo paure ed ossessioni
Accolgo i forestieri
Ripristino i colori
Semino seguendo le stagioni
Raccolgo i frutti buoni
Recupero i pensieri

…e lascio che sia ciò ch’è già scritto
Sulla strada mia io vado dritto
Senza invocare alcuna scorciatoia
Che di sudare per adesso ho ancora voglia.

Niente scuse Niente azioni noiose….


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org