Lingua   

Sangue di Venaus

Polveriera Nobel
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

No Tav
(Margot)
Bagna caoda argentina
(Polveriera Nobel)
Il nuovo Eldorado
(Guido Foddis)


Enrico Claudio Avataneo – Polveriera Nobel, 2006
Testo ripreso da “Canta che non passa”(il TAV)
I Fogli Musicali Volanti di:

sara dura
C’è stato il tempo dei silenzi e dei bugiardi,
e poi il tempo del “non si accettano ritardi”,
se il fuoco allarga i cuori e il freddo li serra
il fango di Venaus è il sangue di questa terra.
C’è stato il tempo di tattiche e di studi,
le luci blu a riflettersi sui caschi e sugli scudi,
se il vino allarga i cuori e il gelo li serra
il fango di Venaus è il sangue di questa terra
il fango di Venaus è il sangue di questa terra.
C’è stato il tempo della violenza dei vigliacchi,
la caccia all’uomo nella notte fra i bivacchi,
se il canto allarga i cuori, il dolore li serra
il fango di Venaus è il sangue di questa terra
il fango di Venaus è il sangue di questa terra.
Voi che vedete quel che non esiste
per non vedere questa valle che resiste,
che chiede verità e voi rispondete guerra
il fango di Venaus è il sangue di questa terra
sangue di Venaus, il sangue di questa terra
sangue di Venaus, il sangue di questa terra.

inviata da adriana - 28/4/2007 - 09:08



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org