Lingua   

Comandante

Antica Tradizione
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Jan Palach
(Compagnia dell'Anello)
Senza perdere la tenerezza
(Briganda)
Tre passi avanti
(Bandabardò)


Un brano del gruppo di musica alternativa Antica Tradizione, dedicato alla figura di Ernesto "Che" Guevara, qui presentato, attraverso un immaginario tipicamente di Destra, tanto nei panni di eroico condottiero combattente per la libertà contro gli invasori yankee, quanto di incarnazione dell'archetipo del "ribelle" caro alla cultura di area. Una canzone più che mai esplicativa del meccanismo di appropriazione culturale da parte della Destra di personaggi e mitologie tradizionalmente appartenenti alla cultura di Sinistra. [A.M.]
A parte le distanze, da un’altra prospettiva
vedo il mondo e vedo terre che non ho guardato mai
vedo chiaro nella notte nelle stelle di la Higuera
il ricordo è ancora vivo, vivo come una bandiera

Comandante!

Sono cento sono mille i ribelli della sierra,
attraversano il rio grande per raggiungere una terra
per i figli che non hanno più niente da mangiare,
accenderanno questa guerra per un mondo da cambiare

Comandante!

Hasta la victoria noi siamo tutti armati,
addestrati come falchi, vestiti come soldati.

La notte è ancora lunga nel buio della foresta,
avremo più di mille taglie sulla nostra testa
il capo dei Guajiros avverte un’esplosione,
ma noi andiamo sempre avanti viva la rivoluzione!

Se fossi più vicino e se avessi più coraggio,
non ingannerei il mio tempo partirei per questo viaggio
ti seguirei davvero ribelle d’argentina,
non ci saran più yankee in America Latina

Comandante!

Hasta la victoria nuestra revolución,
¡nosotros patria o muerte por la liberación!

inviata da Andrea Marconi - 30/10/2018 - 11:50



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org