Lingua   

Marcha da Quarta-Feira de Cinzas

Carlos Lyra
Lingua: Portoghese

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

Gloria In Excelsis (Missa Agrária)‎
(Maria Bethânia)
O subdesenvolvido
(Carlos Lyra)


[1963]
Parole di Vinicius De Moraes
Musica di Carlos Lyra
Nell'album di Carlos Lyra intitolato "Depois do Carnaval"
Resa un successo nell'interpretazione di Nara Leão nel 1964

Depois do CarnavalNara

Una canzone premonitrice, composta poco prima dell'avvento della dittatura militare che avrebbe funestato il Brasile fino alla metà degli anni 80...


Acabou nosso carnaval
Ninguém ouve cantar canções
Ninguém passa mais
Brincando feliz
E nos corações
Saudades e cinzas
Foi o que restou

Pelas ruas o que se vê
É uma gente que nem se vê
Que nem se sorri
Se beija e se abraça
E sai caminhando
Dançando e cantando
Cantigas de amor

E no entanto é preciso cantar
Mais que nunca é preciso cantar
É preciso cantar e alegrar a cidade

A tristeza que a gente tem
Qualquer dia vai se acabar
Todos vão sorrir
Voltou a esperança
É o povo que dança
Contente da vida
Feliz a cantar

Porque são tantas coisas azuis
E há tão grandes promessas de luz
Tanto amor para amar de que a gente nem sabe

Quem me dera viver pra ver
E brincar outros carnavais
Com a beleza
Dos velhos carnavais
Que marchas tão lindas
E o povo cantando
Seu canto de paz
Seu canto de paz

inviata da Bernart Bartleby - 8/10/2018 - 22:11



Lingua: Italiano

Traduzione italiana adattata da Stone Flower Orchestra
MARCIA DEL MERCOLEDÌ DELLE CENERI

È finito il nostro carnevale
Non si sente nessuno che canti canzoni
Nessuno passa più
giocando felice
E nei nostri cuori
Nostalgia e cenere
è ciò che è rimasto

Per le strade ciò che si vede
È gente che non si vede
Che non si sorride
Non si bacia e non si abbraccia
E non se ne va camminando
Ballando e cantando
canzoni d'amore

E tuttavia dobbiamo cantare
Più che mai dobbiamo cantare
Dobbiamo cantare per rallegrare la città

La tristezza che la gente ha
Un giorno terminerà
Tutti torneranno a sorridere
Tornerà la speranza
È la gente che danza
Contenta della vita,
felice di cantare

Perché ci sono così tante cose tristi
E c'è una così grande promessa di luce
Tanto amore per amare di cui la gente non sa nulla

Vorrei poter vivere per vedere
E passare altri carnevali
Con la bellezza
dei carnevali di una volta
Che marce così belle
E le persone che cantano
il loro canto di pace
il loro canto di pace

7/7/2019 - 19:57



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org