Lingua   

Muri alti e inferiàe

Alberto D'Amico
Lingua: Italiano (Veneto Veneziano)


Ti può interessare anche...

Via via la polizia!
(Canzoniere Popolare Veneto)
Mi voria saver
(Gualtiero Bertelli)
Canzone del toco
(Canzoniere Popolare Veneto)


Il testo è ripreso dal Deposito
Muri alti e inferiàe
l'aria passa rusinìa
no passava le giornàe
e mi gero soterà.
Ma che mal la prima volta
xe 'na piera messa in gola
mi piansevo su la malta
e me se marsiva el fià

Te scrivevo: "mama
a Santa Maria
giuro vecia mia
no ghe torno più".

Costa schei la galera
ogni crosta che se magna
quando che se torna fora
el xe un conto da pagar;
ma mi fora gero neto
e i m'ha sequestrà la roba
g'ho sigà g'ho spacà tuto
e in galera so' tornà.

Te scrivevo: "mama
xe stà 'na passìa
giuro vecia mia
no ghe torno più".

Xe 'na libertà che pesa
quando che se torna fora
se se compra 'na camisa
e se spera de cambiar;
ma d'inverno 'na matina
col caìgo dentro in boca
g'ho robà un paltò de lana
e in galera so' tornà.

La giustissia mama
m'ha ciapà la gola
de 'sta malatìa
no me salvo più.

inviata da Riccardo Venturi - 5/4/2007 - 00:27



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org