Lingua   

Sandokan

Oliver Onions
Lingua: Italiano

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

E io ero Sandokan
(Armando Trovajoli)
Orzowei
(Oliver Onions)


[1976]
Scritta da Guido e Maurizio De Angelis, Sergio Sollima e Susan Duncan Smith
Sigla introduttiva dell'omonimo sceneggiato televisivo diretto da Sergio Sollima, con Kabir Bedi (Sandokan), Philippe Leroy (Yanez de Gomera), Carole André (Lady Marianna Guillonk), Andrea Giordana (Sir William Fitzgerald) e Adolfo Celi (rajah Lord James Brooke)

Sandokan

C'erano già tracce di Sandokan e Yanez sulle CCG/AWS, e così – dopo aver ascoltato la bellissima puntata dedicata ad Emilio Salgari della trasmissione radiofonica “Ettore”, sempre magnificamente condotta da Michele Dalai su Radio2 – mi sono deciso a contribure questo famoso tormentone dei fratelli De Angelis.

Emilio Salgari, “Le tigri di Mompracem”, 1900

In fondo quella di Sandokan non è altro che la storia di una lotta senza quartiere (e senza speranza) contro il padre crudele di questo nostro mondo, di cui tantissimi esseri umani, ancora oggi e forse anche più di un tempo, hanno visto e vedono solo il volto ingiusto e feroce: il colonialismo britannico.

San-do-ka-an... San-do-ka-an...

Più crudele è la guerra
e l’uomo sa cos’è la guerra

Caldo e tenero è l’amore
e l’uomo sa cos’è l’amore

Giù dal cielo scende un tuono
tutto intorno è un grande suono

Nasce il seme dalla pianta
e il grande albero adesso canta

Corre il sangue nelle vene
grande vento
nella notte calda si alzerà

Sandokan Sandokan
giallo è il sole e la forza mi dà
Sandokan Sandokan
dammi forza ogni giorno e ogni notte
coraggio verrà

Sandokan Sandokan
giallo è il sole e la forza mi dà
Sandokan Sandokan
dammi forza ogni giorno e ogni notte
coraggio verrà

Sandokan Sandokan
giallo è il sole e la forza mi dà
Sandokan Sandokan
dammi forza ogni giorno e ogni notte
coraggio ve...

La conchiglia suona piano
il mare ormai è già lontano

Sale e scende la marea
e tutto copre e tutto crea

Corre il sangue nelle vene
grande vento
nella notte calda si alzerà

Sandokan Sandokan
giallo è il sole e la forza mi dà
Sandokan Sandokan
dammi forza ogni giorno e ogni notte
coraggio ve...

Sandokan Sandokan
giallo è il sole e la forza mi dà
Sandokan Sandokan
dammi forza ogni giorno e ogni notte
coraggio verrà

Sandokan Sandokan
giallo è il sole e la forza mi dà
Sandokan Sandokan

Dammi forza ogni giorno e ogni notte
cora...
Dammi forza ogni giorno e ogni notte
cora...
Dammi forza ogni giorno e ogni notte
coraggio verrà.

inviata da Bernart Bartleby - 5/11/2017 - 22:02


Anche se nella prima stesura del romanzo, quella apparsa a puntate sulla “Nuova Arena” di Verona tra il 1883 ed il 1884, con il titolo “La tigre della Malesia”, Sandokan più che come un nobile eroe era tratteggiato come un violento tagliagole, persino un po' cannibale...
(Ecco il vero Sandokan, di Francesco Ursini)

B.B. - 5/11/2017 - 22:04


E mi sa tanto che, per la vostra gioia (forse non di tutti...), mi toccherà contribuire pure un'altra celeberrima sigla degli Oliver Onions, quella di "Orzowei", lo sceneggiato del 1977 tratto dall'omonimo romanzo scritto nel 1955 da Alberto Manzi (1924-1997), il maestro che nella TV degli anni 60 insegnò a leggere e a scrivere a milioni di italiani...

B.B. - 5/11/2017 - 22:19




Lingua: Inglese

Versione inglese degli stessi Oliver Onions

Sandokan
Sandokan.
Warm and tender is the love
and people know the way to love
cruel and bloody is the war
and people know how to make war
but the people can be unfair
and there's no one to help them there
I love my people
I love my land
and everybody seems to understand
all together
all together
now together
hand in hand let's go to the sun.

Sandokan
Sandokan.
Make me warm and I will be the one
Sandokan
Sandokan.
Make me warm and I'll fight every day
every night every way
Sandokan
Sandokan.
Make me warm and I will be the one
Sandokan
Sandokan.
Make me warm and I'll fight every day
every night every way
Sandokan
Sandokan.
Make me warm and I will be the one
Sandokan
Sandokan.
Make me warm and I'll fight every day
every night every

inviata da Dq82 - 6/11/2017 - 11:57




Lingua: Ungherese

Versione ungherese dei Neoton Familia

Sandokan, Sandokan!

Volt egyszer, vagy nem is volt
Egy legenda, mely rólad szól.
Messziről jött emberek
Költötték a híredet.

Egyetlen egy hajóval,
Néhány tucat kalózzal
Az igazságért harcolok,
S mégis csak kalóz vagyok.

Így is jó ez, nekünk jó ez,
Igen jó lesz, megint húzzuk fel a vitorlát!

Sandokan, Sandokan, tenger tigrise,
Támad a banda.
Sandokan, Sandokan, újra
Tűzbe megyünk, vagy a vízbe esünk, ha vezetsz.

Sandokan, Sandokan, tenger tigrise,
Asszonyod vár ma.
Sandokan, Sandokan,
Veled bárhova elmegy, ha hívod, hát jó, ha sietsz.

Sandokan, Sandokan, tenger tigrise,
Támad a banda.
Sandokan, Sandokan, újra
Tűzbe megyünk, vagy a vízbe esünk veled.

Volt egyszer, vagy nem is volt
Egy legenda, mely rólad szól.
Nem kell már a sok beszéd,
Néhány élet kéne még!

Sandokan, Sandokan, tenger tigrise,
Támad a banda.
Sandokan, Sandokan, újra
Tűzbe megyünk, vagy a vízbe esünk veled.

Sandokan, Sandokan, tenger tigrise,
Asszonyod vár ma.
Sandokan, Sandokan,
Veled bárhova elmegy, ha hívod, hát jó, ha sietsz.

Sandokan, Sandokan,
Sandokan, Sandokan,
Sandokan, Sandokan.

inviata da Dq82 - 6/11/2017 - 12:06



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org