Lingua   

[Ain't Gonna Let Nobody] Turn Me Around

Joan Baez
Lingua: Inglese

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

Hurricane
(Bob Dylan)
Nasty Man
(Joan Baez)
We Want Our Freedom Now
(Joan Baez)




1969. Joan Baez a Woodstock.
1969. Joan Baez a Woodstock.



Sono passati dieci anni esatti da quel 13 febbraio del 2007, quando ebbi a inserire nel sito questa canzone scrivendo un'introduzione che conteneva un'inesattezza, vale a dire quella che Joan Baez avrebbe eseguito questa canzone a Woodstock “dopo aver duettato assieme a Jeffrey Shurtleff in Drugstore Truck Drivin' Man (dei Byrds)”. Poiché questa inesattezza è stata fatta (giustamente) notare più volte nel corso di questi dieci anni senza che abbia mai messo mano ad una nuova introduzione corretta, mi sembra il caso di farlo proprio nel...decennale preciso di questo inserimento. A tale riguardo debbo forse uno straccio di spiegazione: la memoria di questa canzone legata in qualche modo a Woodstock la debbo a un paio di vecchissime, decrepite cassette piratate alla bell'e meglio dei miei salad days. Per motivi che ignoro, Turn me Around vi era come “scivolata dentro”, forse per una sorta di omaggio fattomi dall'amico che me le aveva registrate. Poiché sto parlando di tempi in cui non si poteva certamente andare a controllare su Google, o roba del genere, nella mia memoria (della quale, è vero, a volte mi fido un po' troppo), non solo la ho fatta cantare alla Joan Baez in quel di Woodstock, ma ci ho pure ricamato un po' sopra, nella vecchia introduzione. D'accordo, faccio decennale ammenda, mi cospargo il capo di cenere, mi preparo per una gita a Canossa e lascio anche opportunamente decidere se riattribuire la canzone agli SNCC Freedom Singers, come preconizzato da Bernart Bartleby.

Epperò, mi sia permesso di salvare almeno qualcosa della vecchia introduzione sbagliata: “ Una canzone che dice una cosa semplicissima: Non mi farò abbattere e costruirò un mondo tutto nuovo. […] Non ci faremo abbattere. Neanche (e la cosa va un po' spiegata) da Indira Gandhi, l'allora premier indiana (poi assassinata anni dopo) che si era schierata dalla parte degli USA nella guerra nel Vietnam (probabilmente in funzione anti-cinese) e che già allora aveva fatto iniziare i preparativi (in un paese poverissimo) per mettere su una bella bombetta atomica. Le varie strofe sono dirette a chi e a cosa non si permette di farsi abbattere, con nomi, cognomi e estremi. Ve la vogliamo riproporre, questa canzone in quel testo originale. Joan Baez la canta ancora, ma abbreviata e senza più nomi e cognomi; noi continuiamo a preferirla in quel modo, quel modo di quando si voleva davvero costruire un mondo tutto nuovo. Anche perché, sssssh, non ci abbiamo ancora rinunciato!” Su questo, penso si possa essere ancora tutti d'accordo, anche se francamente non so se Joan Baez (che ha attualmente 76 anni) la canti ancora; spero che si sarà d'accordo anche sul tenere la foto di Joan Baez a Woodstock. Va bene, non faceva e non ha mai fatto “parte in pianta stabile” del “mitico album di Woodstock”; faceva soltanto parte di un paio di cassettacce BASF registrate tra ragazzi di quartiere a Coverciano. Decisamente lontano da Woodstock, e più che altro sempre più lontano dal 2017. Saluti. [RV]
Ain`t gonna let noboby turn me around...
turn me around...
turn me around...
Ain`t gonna let noboby turn me around...
Keep on a-walkin`
Keep on a-talkin`
Gonna build a brand new world.

Ain`t gonna let the administration turn me around...
turn me around...
turn me around...
Ain`t gonna let the administration turn me around...
Keep on a-walkin`
Keep on a-talkin`
Gonna build a brand new world.

Ain`t gonna let no first-strike policy turn me around...
turn me around...
turn me around...
Ain`t gonna let no first-strike policy turn me around...
Keep on a-walkin`
Keep on a-talkin`
Gonna build a brand new world.

Ain`t gonna let Indira Gandhi turn me around...
turn me around...
turn me around...
Ain`t gonna let Indira (how`d she get that name?) `round...
Keep on a-walkin`
Keep on a-talkin`
Gonna build a brand new world.

Ain`t gonna let that Henry Kissinger turn me around...
turn me around...
turn me around...
Ain`t gonna let that killer Kissinger turn me around...
Keep on a-walkin`
Keep on a-talkin`
Gonna build a brand new world.

Ain`t gonna let nobody turn me around...
turn me around...
turn me around...
Ain`t gonna let nobody turn me around...
Keep on a-swingin`
Keep on a-singin`
Gonna build a brand new world.

inviata da Riccardo Venturi - 13/2/2007 - 15:46




Lingua: Italiano

Versione italiana di Riccardo Venturi
13 febbraio 2007
NON MI FARÒ ABBATTERE DA NESSUNO

Non mi farò abbattere da nessuno…
abbattere da nessuno…
abbattere da nessuno…
Non mi farò abbattere da nessuno…
Continuerò a andare avanti
continuerò a parlare,
costruirò un mondo tutto nuovo.

Non mi farò abbattere dal governo…
abbattere dal governo…
abbattere dal governo…
Non mi farò abbattere dal governo…
Continuerò a andare avanti
continuerò a parlare,
costruirò un mondo tutto nuovo.

Non mi farò abbattere alla politica del chi primo colpisce…
abbattere dalla politica del chi primo colpisce…
abbattere dalla politica del chi primo colpisce…
Non mi farò abbattere dalla politica del chi primo colpisce…
Continuerò a andare avanti
continuerò a parlare,
costruirò un mondo tutto nuovo.

Non mi farò abbattere da Indira Gandhi…
abbattere da Indira Gandhi…
abbattere da Indira Gandhi…
Non mi farò abbattere da Indira Gandhi…
Continuerò a andare avanti
continuerò a parlare,
costruirò un mondo tutto nuovo.

Non mi farò abbattere da quell'Henry Kissinger…
abbattere da quell'Henry Kissinger…
abbattere da quell'Henry Kissinger…
Non mi farò abbattere da quell'Henry Kissinger…
Continuerò a andare avanti
continuerò a parlare,
costruirò un mondo tutto nuovo.

Non mi farò abbattere da nessuno…
abbattere da nessuno…
abbattere da nessuno…
Non mi farò abbattere da nessuno…
Continuerò a andare avanti
continuerò a parlare,
costruirò un mondo tutto nuovo.

13/2/2007 - 16:01


Ho letto la Biografia di Joan Baez e volevo far presente che c'è una sua bellissima autobiografia uscita in italia nel 1969:
Baez Joan – Saresti imbarazzato se ti dicessi che t’amo? (Daybreak. An intimate journal)
La lessi allora, con la passione di quegli anni...
Gina Menegazzi

Gina Menegazzi - 2/9/2011 - 19:23




Lingua: Inglese

Versione de The Roots dalla colonna sonora del film ‎documentario “Soundtrack for a Revolution” diretto nel 2009 da Bill Guttentag and Dan Sturman.‎

Soundtrack for a Revolution

AIN'T GONNA LET NOBODY TURN ME 'ROUND

Ain't gonna let nobody turn me 'round,
Turn me 'round, turn me 'round.
Ain't gonna let nobody, turn me 'round.
I'm gonna keep on a-walkin', keep on a-talkin',
Marchin' on to freedom land

Ain't gonna let no jailhouse turn me 'round,
Turn me 'round, turn me 'round.
Ain't gonna let no jailhouse, turn me 'round.
I'm gonna keep on a-walkin', keep on a-talkin',
Marchin' on to freedom land

Ain't let segregation turn me 'round,
Turn me 'round, turn me 'round.
Ain't gonna let segregation turn me 'round,
I'm gonna keep on a-walkin', keep on a-talkin'.
Marchin' on to freedom land

Keep on a-walkin', keep on a-talkin',
Marchin' on to freedom land

inviata da Dead End - 29/10/2012 - 12:19


Questa versione della Baez è bellissima ma non credo, al contrario di quanto scritto nell'introduzione, che sia stata eseguita a Woodstock. Secondo i siti che riportano la tracklist completa del festival di Woodstock (ad esempio questo ed anche Wikipedia) la canzone non è stata eseguita a Woodstock e men che meno fa parte dell'LP ufficiale (che comunque era una selezione delle varie performance). Bisognerebbe ora capire da dove proviene questa versione live.

Leonardo - 28/9/2016 - 22:56


Beh, innanzitutto va detto che non si tratta di una canzone della Baez ma – according with Azizi Powell - di un gospel afroamericano di autore anonimo, che negli anni 30 e 40 era già nelle incisioni di gruppi vocali come i The Fairfield Four e mostri sacri del blues come Blind Boy Fuller e Blind Willie McTell.

Adottato e variamente modificato all'occorrenza in seno al movimento per i diritti civili, la prima registrazione credo sia stata quella dei Freedom Singers, nell'album “We Shall Overcome” del 1963. La Baez ci arriverà 13 anni dopo, in apertura dell'album “From Every Stage”, registrato dal vivo durante il tour estivo del 1975.

Il brano si trova in almeno tre raccolte edite dalla Smithsonian-Folkways, come registrato sul campo durante le famose marce da Selma a Montgomery del 1965. Nei libretti di ogni raccolta la canzone viene indicata come tradizionale, con l'arrangiamento fatto nel 1963 dai SNCC Freedom Singers leaderati da Cordell Reagon.

Io direi che dovrebbe essere attribuita a questi ultimi.

Bernart Bartleby - 12/2/2017 - 15:44


Soprattutto andrebbe specificato che a Joan Baez non la cantò a Woodstock, al contrario di quanto scritto nell'introduzione...

Lorenzo - 12/2/2017 - 16:02


Infatti ho scritto che "From Every Stage” fu registrato dal vivo durante il tour estivo che la Baez fece nel 1975.

B.B. - 12/2/2017 - 17:17


Nella sua introduzione, ormai risalente a 10 anni fa, Riccardo Venturi si sbagliava, ma non poi di molto...

A Woodstock Joan Baez effettivamente intonò a cappella un famoso gospel afroamericano, ma non si trattava di "[Ain't Gonna Let Nobody] Turn Me Around" bensì di Swing Low, Sweet Chariot dei Fisk Jubilee Singers.

Swing Low, Sweet Chariot

Bernart Bartleby - 12/2/2017 - 18:56


Et voilà: nel decennale esatto dell'inserimento di questa canzone, ho rifatto finalmente l'introduzione spiegando un po' anche quel che era successo. Saluti.

Riccardo Venturi - 13/2/2017 - 17:10


E vada per la Baez, le BASF e tutto il resto.
Mica si voleva fare le pulci... E poi la Baez l'ha cantata per davvero, per cui ci sta.

Soltanto chiederei di inserire il brano nel percorso sul razzismo negli USA perchè, nonostante le varianti, è da lì che è partito.

Saluti
(B.B.)

Non ho minimamente inteso tutto questo né come pulci, né come altri fastidiosi insetti; era solo per spiegare un po' meglio com'era andata realmente. Quanto al resto, la canzone è stata inserita nel percorso richiesto. Salud! [RV]

14/2/2017 - 00:56



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org