Lingua   

One Hundred Years

The Cure
Lingua: Inglese


Ti può interessare anche...

Dubya Can't Wait
(Norm Jenson)
Killing An Arab
(The Cure)


Music by Robert Smith
Lyrics by Robert Smith
Vocals by Robert Smith

Musica di Robert Smith
Parole di Robert Smith
Cantata da Robert Smith

Robert Smith


Contenuta nell'album 'più intenso' dei Cure, a detta della stessa band: Pornography del 1982. È una traccia cupa, gothic come nella miglior tradizione del gruppo: 'i soldati avanzano sotto la luna gialla', canta Robert Smith; e ancora: 'tutte le ombre sono sotto una bandiera nera. Cent’anni di sangue'.
It doesn't matter if we all die
Ambition in the back of a black car
In a high building there is so much to do
Going home time
A story on the radio...

Something small falls out of your mouth
And we laugh
A prayer for something better
A prayer for something better
Please love me
Meet my mother...
But the fear takes hold
Creeping up the stairs in the dark
Waiting for the death blow
Waiting for the death blow

Waiting for the death blow

Stroking your hair as the patriots are shot
Fighting for freedom on the television
Sharing the world with slaughtered pigs
Have we got everything?
She struggles to get away...

The pain and the creeping feeling
A little black haired girl
Waiting for Saturday
The death of her father pushing her
Pushing her white face into the mirror
Aching inside me
And turn me round
Just like the old days
Just like the old days

Just like the old days

Caressing an old man
And painting a lifeless face
Just a piece of new meat in a clean room
The soldiers close in under a yellow Moon
All shadows and deliverance
Under a black flag
A hundred years of blood crimson
The ribbon tightens round my throat
I open my mouth
And my head bursts open
A sound like a tiger
Thrashing in the water
Thrashing in the water
Over and over
We die one after the other
Over and over
We die one after the other
One after the other...
One after the other...
One after the other...

It feels like a hundred years
One hundred years...
One hundred years...
One hundred years...
One hundred years...

inviata da Alessandro Carènzan - 14/7/2016 - 17:38



Lingua: Italiano

Traduzione italiana
CENT'ANNI

Non ha importanza se moriamo tutti
Ambizione nel retro di una macchina nera
In un edificio alto c'è così tanto da fare
Ora di andare a casa
Una storia alla radio...

Qualcosa di piccolo ti cade di bocca
E ridiamo
Una preghiera per qualcosa di meglio
Una preghiera per qualcosa di meglio
Per favore amami
Incontra mia madre...
Ma la paura prende piede
Salendo silenziosamente le scale
Aspettando il colpo fatale
Aspettando il colpo fatale

Aspettando il colpo fatale

Carezzandoti i capelli mentre i missili volano
Combattendo per la libertà in TV
Dividendo il mondo con maiali ammazzati
Abbiamo tutto?
Lei combatte per sfuggire...

Il dolore e la sensazione strisciante
Una ragazzina dai capelli neri
Che aspetta il sabato
La morte del padre la spinge
Spinge il suo volto ceruleo contro lo specchio
Dentro di me dolore
E fammi volare
Come ai vecchi tempi
Come ai vecchi tempi

Come ai vecchi tempi

Carezzare un vecchio
E dipingere un volto senza espressione
Solo un pezzo di carne nuova in una stanza pulita
I soldati si avvicinano sotto la Luna gialla
Tutti ombre e delirio
Sotto una bandiera nera
Cent'anni di sangue rosso vivo
Il nastro si stringe attorno alla mia gola
Apro la mia bocca
E mi esplode la testa
Il rumore di una tigre
Che si agita nell'acqua
Che si agita nell'acqua
Ripetutamente
Moriamo uno dopo l'altro
Ripetutamente
Moriamo uno dopo l'altro
Uno dopo l'altro...
Uno dopo l'altro...
Uno dopo l'altro...

Sembrano cent'anni
Cent'anni...
Cent'anni...
Cent'anni...
Cent'anni...

14/7/2016 - 23:25



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org