Lingua   

Scontri

Bestierare
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Il sovversivo
(Gianluca Grossi)
Per Claudio Varalli
(Pino Masi)
Per altri cent'anni
(Bestierare)


2013
Per Uscire Premi Icsilon
Ogni giorno il cuore in piazza te non ci metti mai la faccia
mandi i tuoi ometti tutti contenti che io dai monti gli do la caccia
mia coerenza tua impotenza tiro un sasso in tutta coscienza
a te che sei un bandito ma cò un vestito più all'altezza
penso cose che manco a dille se non penso ne faccio mille
ferro fuoco e scintille tempo ce n'hai poco pè capille
è chiaro che non sto giocando e le volte che sono contento
ho un comportamento violento se no le cose non me le prendo

Perditici dentro se senti che ti contagia
che ti scalda la pancia t'abbraccia ma non è mamma Ganja
è un ballo d'amore violento di confusione e perturbamento
che spazzerà via tutta la loro allegria da intrattenimento
muoviti nel movimento brandendo la tua faccia
non sei più solo contro la finanza adesso c'è tutta la piazza
se non ti senti bene forse devi solo alzare il sedere
venire a ballare in questa rivolta insurrezionale senza bandiere

Manganelli controlli schermi carceri cie ronde spie
(dimmi di chi è la violenza)
Riempi i modelli rispondi agli appelli ricordati i ritornelli
(dimmi di chi è la violenza)
Le chiese le banche il lavoro la febbre dell'oro le guerre per loro
(dimmi di chi è la violenza)
Compra la merda mangia la merda venera santa merda
(dimmi di chi è la violenza)

Testimone mia madre a un anno leggevo il giornale
forse troppo presto iniziare allora a fassela già pijà a male
molto meglio animale tanto prude tutto uguale
c'è una legge non si cambia naturale non si passa
l'essere umano fa i soldi la politica la fanno i soldi
voi soliti pochi noi insoliti molti e mò te levo sti soldi
non ho acqua per la vostra sete né il sangue se lo volete
neanche più bandiere solo pietre per la vostra sede

Come vedi che bruciano i bancomat gridi subito al terrorismo
e sai la lezione perché' il terrore è il motore del capitalismo
fa aumentare la competizione e piegare la resistenza
e la colpa è di quello sporco immigrato invasore che ammazza la concorrenza
di chi è la violenza papà? come ti posso obbedire
se vai a puttane tutte le sere e mi tagli i ponti col mio avvenire
mi chiedi i soldi da quando nasco, per ogni sogno m'hai dato uno schiaffo
poi divento io quello violento se vengo a manifestare col casco

Manganelli controlli schermi carceri cie ronde spie
(dimmi di chi è la violenza)
Riempi i modelli rispondi agli appelli ricordati i ritornelli
(dimmi di chi è la violenza)
Le chiese le banche il lavoro la febbre dell'oro le guerre per loro
(dimmi di chi è la violenza)
Compra la merda mangia la merda venera santa merda
(dimmi di chi è la violenza)

inviata da dq82 - 10/3/2016 - 10:28



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org