Lingua   

È sciute n'ata specie e malatie

anonimo
Lingua: Italiano (Pugliese Foggiano Sanseverese)



[1948]
Canzone comunista, risalente alle elezioni politiche del 1948, raccolta dai ricercatori Giovanni Rinaldi e Paola Sobrero nel 1978 a San Severo, Foggia, dalla voce di Mollica Soccorsa Foschini, bracciante e militante comunista, classe 1899.
In “La memoria che resta. Vita quotidiana mito e storia dei braccianti nel Tavoliere di Puglia”, degli stessi Rinaldi e Sobrero, 1981 (ripubblicato nel 2004)
Testo trovato sull’Archivio sonoro della Puglia

lamemoriacheresta


Sono normalmente restìo a contribuire canzoni “di partito”, con il loro corredo di “bandiera rossa”, “viva Lenin” e “viva Stalin”, ma in questa c’è una strofa esplicitamente contro la guerra allora appena conclusasi: “Giovani, dobbiamo essere tutti uguali / dobbiamo fare lo sciopero generale / Vedete bene cosa ha combinato la guerra / chi si è arricchito e chi è rimasto mutilato / e ‘sta ingiustizia deve finire.”
È sciute n'ata specie e malatie
Quelle ci chiama freve do partite
A chepe jè sbagliete a tutte quande
U partite comuniste a dda ij annanz'
E sta camorr'a ddà finì

Giovinotti gridiamo tutti
Che vogliamo la libertà
Evviva i comunisti
Bandiera rossa trionferà

Giuvenott' nu 'mm'a esse tutte eguale
Avimm'a fa u sciopere generale
Vui vidite a guerr' che c'ha combinate
Chi è arreccute e chi è mutilate
E sta camorra a dda finì

Giovinotti gridiamo tutti
Che vogliamo la libertà
Evviva i comunisti
Bandiera rossa trionferà

E i prevete so' na mass' d'empustore
Chi tene a mantenute e chi fa ammore
O pozz' dice ij ca l'egge vist'
E i cchù singere sim'ei comunist'
E sta camorra a ddà finì

Giovinotti gridiamo tutti
Che vogliamo la libertà
Evviva i comunisti
Bandiera rossa trionferà

inviata da Bernart Bartleby - 30/9/2015 - 12:09



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org