Lingua   

Salvatore Adamo: Prague...ou Ailleurs à l'ombre des drapeaux

GLI EXTRA DELLE CCG / AWS EXTRAS / LES EXTRAS DES CCG
Lingua: Francese

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

Sale comme la guerre
(Salvatore Adamo)
On se bat toujours quelque part
(Salvatore Adamo)
Le monde a mal
(Salvatore Adamo)


Inseriamo questa canzone di Salvatore Adamo tra gli "Extra" in quanto non ci sembra avere particolare attinenza con il tema del sito. Ciononostante, si tratta di un bel testo che merita senz'altro di essere conosciuto. Grazie a Davide Costa per averlo inviato. [RV]
De l'autre côté du matin gris
J'entends mes pas
Je tends les bras
Mais
Mes pas me laissent là
Sur le canal
Des épaves se perdent
Arbres
Bateaux
Ou hommes
Je ne vois pas
Il n'y a rien à voir
Tu peux crier ta voix pâle
Tes mots n'iront pas plus loin
Que la brume de ta pauvre vie
De l'autre côté du matin gris
Toujours de l'autre côté
Une plainte meurt
Un oiseau se noie
Ou une femme
Je ne sais pas
Je ne vois pas
Il n'y a rien à voir
Tout est tranquille
Comme il se doit...
Comme il se doit...
Ocre la brume
Triste mon pas
Sur le bitume

inviata da davide costa - 22/12/2006 - 03:44



Lingua: Italiano

Se la traduzione è esatta, ed io spero proprio di si, si tratta di una splendita poesia.
Per capire se rientri o meno tra le C.C.G. bisognerebbe conoscere l'epoca in cui Salvatore Adamo l'ha scritta.
Questo può saperlo solo il sig. Davide Costa che è un profondo conoscitore ed estimatore (in questo caso come me) del grande Salvatore.
PRAGA ... O ALTROVE ALL'OMBRA DELLE BANDIERE.

Dall'altro lato del mattino grigio
Sento i miei passi
Tendo le mie braccia
Ma..
I miei passi mi lasciano qui
Sul canale.
Relitti si perdono,
Alberi,
Barche,
O uomini.
Non vedo,
Non c'è niente da vedere.
Tu puoi urlare la tua voce pallida,
Le tue parole non andranno più lontano
Che la nebbia della tua povera vita.
Dall'altro lato del mattino grigio,
Sempre sul lato opposto,
Un lamento muore,
Un uccello annega
O una donna.
Non lo so,
Non vedo
Non c'è niente da vedere.
Tutto è tranquillo
Come dovrebbe essere
Come dovrebbe essere
Ocra la foschia,
Triste il mio passo
Sull’asfalto

inviata da Piergiorgio Tanzi - 2/3/2011 - 22:08



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org