Lingua   

Addio mammina addio

anonimo
Lingua: Italiano



“Addio mammina addio”
cantava il partigiano nel partir
“pregalo tanto Iddio
per questo figlio che non vuol tradir

La causa santa della riscossa
di Garibaldi camicia rossa
ed é orgoglioso d’esser coi ribelli
prima d’andare contro i suoi fratelli

Se tu vedessi o mamma
quanti compagni che trovai quassù
già tutta la montagna
é presidiata dalla gioventù

Canti di gioia come una festa
anche se infuria vento e tempesta
Noi siamo fieri coraggiosi e baldi
le gesta seguirem di Garibaldi

Se tu vedessi o bella
quella bandiera che piantai lassù
lassù di sentinella
ora i fascisti non la tolgon più

Moschetto pronto e mitragliatrice
rendon la vita gaia e felice
la bomba é sempre pronta nella mano
il distintivo ch’è del partigiano

Tremate o maledetti
questo é il grido della gioventù
che irrompe in tutti i petti
il desiderio non si frena più

Di liberare l’Italia nostra
da questa setta schifosa e mostra
E tutti i pianti che ci han fatto fare
con la lor pelle li dovran pagare

Ma il bravo partigiano
vigila tutto anche di lassù
e vede non lontano
il giorno bello che scenderà giù

Allor vedrai le nostre legioni
combatteranno come leoni
e brucerem per sempre questi cani
con la vittoria di noi partigiani.”


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org