Lingua   

Tarantella per uno scugnizzo di tanti anni fa

Daisy Lumini
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Canto allo scugnizzo
(Musicanova)
Erich lo straniero
(Sambene)
La malcontenta
(anonimo)


[1975]
Testo di Beppe Chierici
Musica di Beppe Chierici e Daisy Lumini
Album: Il paese dei bambini con la testa"
I Dischi dello Zodiaco VPA 8248

bambtest


Dal disco LP "Il Paese dei bambini con la testa" di Daisy Lumini e Beppe Chierici (Dischi dello Zodiaco). Una canzone che parla delle Quattro giornate di Napoli del settembre 1943, come Canto allo scugnizzo dei Musicanova. Può essere che, come l'altra, questa canzone parli di Gennarino Capuozzo, anni 12, o di Filippo Illuminati, anni 13, o di Pasquale Formisano, anni 17, o di Mario Menechini, anni 18. E di tutti gli altri ragazzi e ragazzini napoletani che presero le armi per cacciare i nazifascisti da Napoli, la prima città d'Europa ad insorgere con successo. Sarebbe bene ricordare che, durante le giornate dell'insurrezione antifascista, Napoli ebbe 562 morti, tra i quali molti giovanissimi. [CCG/AWS Staff]

scugny

Tarantella all'indirizzo
di un piccolo scugnizzo
un bambino della strada
che sa viver mal che vada,
che non era un bambinello
tutto casa e oratorio
ma per molti un furfantello
buono da riformatorio;
che morì tanti anni fa
come tanti partigiani
per amor di libertà.

La tua vita di scugnizzo
è durata solo un guizzo
ma a Napoli i tuoi passi
ancor risuonano nei "Bassi",
sopra quella barricata
la tua vita l'hai donata
a una presa di coscienza
che si chiama 'Resistenza'.
Nel mio cuore ci sei tu
sta sicuro mio scugnizzo
non ti scorderemo più.

inviata da Gianfranco - 7/11/2014 - 19:19



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org