Lingua   

Sonderzug nach Pankow

Udo Lindenberg
Lingua: Tedesco

Lista delle versioni e commenti



[1983]
Parole di Udo Lindenberg
Melodia basata su “Chattanooga Choo Choo”, scritta nel 1941 da Harry Warren (musica) e Mack Gordon (parole) e diventata immediatamente celebre nell’interpretazione della Glenn Miller Orchestra nel film musicale “Sun Valley Serenade”
Nell’album di Udo Lindenberg intitolato “Odyssee”




Ecco da dove il collaboratore ZugNachPankow ha preso il suo nickname!

Udo Lindenberg scrisse il brano come reazione al rifiuto da parte delle autorità della Germania comunista di autorizzare un suo concerto a Berlino Est. Nell’ottobre dello stesso anno Lindenberg potè partecipare al festival "Rock für den Frieden" tenutosi presso il Palast der Republik, ma non potè eseguire questo brano, già diventato di culto, e comunque il permesso non gli venne più rinnovato negli anni seguenti… Il distretto di Pankow era quello dove sorgeva il palazzo presidenziale e lo Staatsrat e dove viveva tutta l’intelligencija del regime.



Nel 2003, in occasione del 13 anno dalla riunificazione, Udo Lindenberg ha davvero realizzato il suo “Sonderzug nach Pankow”, un treno di 13 carrozze da lui stesso colorato, che ha percorso la Germania da Berlino a Magdeburgo il 3 ottobre, data della nuova festa nazionale.
Entschuldigen Sie, ist das der Sonderzug nach Pankow?
Ich muss mal eben da hin,
mal eben nach Ost-Berlin.
Ich muss da was klärn
mit Eurem Oberindianer:
Ich bin ein Jodeltalent
und will da spieln mit 'ner Band.

Ich hab' 'n Fläschchen Kognak mit
und das schmeckt sehr lecker.
Das schlürf' ich dann ganz locker
mit dem Erich Honecker,
und ich sag': Hey, Honey,
ich sing' für wenig money
im Republikpalast,
wenn Ihr mich lasst!

All die ganzen Schlageraffen dürfen da singen,
dürfen ihren ganzen Schrott zum Vortrage bringen.
Nur der kleine Udo,
nur der kleine Udo,
der darf das nicht,
und das versteh'n wir nicht.

Ich weiß genau,
ich habe furchtbar viele Freunde
in der DDR,
und stündlich werden es mehr!
Erich, hey,
bist Du denn wirklich so ein sturer Schrat?
Warum lässt Du mich nicht singen
im Arbeiter-und-Bauern-Staat?

Hallo, Erich, kannst mich hören?
Hallololöchen, hallo!

[Russische Worte...]

inviata da Bernart Bartleby - 15/9/2014 - 11:30




Lingua: Inglese

Traduzione inglese di Hyde Flippo da About.com
SPECIAL TRAIN TO PANKOW

Pardon me, is that the special train to Pankow?
I really have to go there,
to East Berlin.
I have to clear up some things
with your "Indian chief":
I'm a yodeling talent
and I want to play there with a band.

I've brought a flask of cognac along
and it's very tasty.
Then I savor that very relaxed
with Erich Honecker,
and I say: "Hey, Honey, (1)
I'll sing for little money
in the republic's palace, (2)
if you all will let me!

All the pop tune monkeys are allowed to sing there,
are allowed to present all their junk.
Only little Udo,
only little Udo,
isn't allowed to,
and we don't understand that.

I know precisely,
I have an awful lot of friends
in the GDR,
and it's more by the hour!
Erich, hey,
are you really such a stubborn demon? [Schrat] (3)
Why won't you let me sing
in the worker-and-farmer state?

Hello, Erich, can you hear me?
Hellololöchen, hello!

[Russian words...] (4)
NOTES

(1) Erich Honecker's nickname was "Honni" or "Honey."
(2) The Palast der Republik (Palace of the Republic) was the East German house of government, but it also served as a venue for public events.
(3) A "Schrat" (also "Schratt") is a forest demon that (according to Grimm) appears from time to time to frighten humans. A well-known Schrat is Rübezahl.
(4) The words in Russian at the end of the song are a Soviet official saying: "Comrade Erich, the Soviets have nothing against Mr. Lindenberg performing in the GDR (East Germany)."

inviata da Bernart Bartleby - 15/9/2014 - 11:30


Sono... esterrefatto, non c'è che dire. Mi sento quasi onorato.

Per quanto riguarda l'ipotesi sull'origine del mio nome, è quasi azzeccata; presi l'ispirazione da una recente visita a Berlino, dalla quale mi rimase impressa la voce che annunciava l'arrivo del treno verso Pankow, appunto: "Zug nach Pankow. Einsteigen, bitte!" Si trattava, però, della linea U2 della U-Bahn, la metropolitana; la canzone fa riferimento, invece, a un treno che viaggia su una ferrovia.

ZugNachPankow - 15/9/2014 - 15:21




Lingua: Italiano

Versione italiana di ZugNachPankow.
TRENO SPECIALE PER PANKOW

Mi scusi, è il treno per Pankow?
Sto andando di fretta
a Berlino Est.
Devo chiarire un paio di cose
con il vostro "capo indiano":
sono un talento dello yodel
e voglio andare a suonare con una band.

Mi son portato dietro una bottiglia di cognac
ed è molto saporito.
Poi lo assaporo, rilassato
con Erich Honecker,
e dico: "Ehi, Honni, [1]
per un paio di spiccioli
canterò al palazzo della repubblica, [2]
se me lo lascerete fare!

Là fate cantare chiunque,
lasciate che cantino la loro musica da quattro soldi.
Solo il piccolo Udo,
solo il piccolo Udo,
non può,
e non capiamo perché.

Lo so bene perché,
ho un sacco di amici
nella DDR, [3]
ogni ora di più!
Erich, hey,
sei davvero un demone [4] così testardo?
Perché non mi fai cantare
nello stato dei lavoratori e contadini?

Hallo, Erich, mi senti?
Hallololöchen, hallo!

[Parole in russo] [5]
[1] Il soprannome di Erich Honecker era Honni, o Honey.
[2] Nel palazzo della repubblica si tenevano anche eventi pubblici.
[3] "DDR" è il nome tedesco per indicare la Repubblica Democratica Tedesca (Germania dell'Est).
[4] Nell'originale tedesco si usa "Schat", un demone della foresta che di tempo in tempo appare per spaventare gli umani.
[5] "Compagno Erich, i Sovietici non hanno nulla contro lo spettacolo del signor Lindenberg nella Germania dell'Est."

inviata da ZugNachPankow - 15/9/2014 - 15:52


Ciao ZNP, grazie per la traduzione!
Qualcosa mi diceva che ti sarebbe piaciuta 'sta canzone...

Bernart Bartleby - 15/9/2014 - 21:18



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org