Lingua   

Roma meticcia

Assalti Frontali
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Città fantasma
(Assalti Frontali)
Quando La Patria Chiama
(Lou X)
Rosso, Arancio, Giallo…
(Assalti Frontali)


[2011]
Album : Profondo rosso

assalti profondorosso officialcover
Se il vento urla contro
io urlo contro il vento
e cambierà lo sento
che sorpresa che spavento

bussiamo al parlamento
con una rabbia dentro
messa in bella mostra
e adesso roma è nostra

e come batte il cuore per via del corso in piena
nel fumo delle fiamme si è spezzata una catena

poi via in periferia nel gelo mani intirizzite
ma quanto è bella roma
e allora adesso voi che dite

io la amo ho nove vite ho una banda planetaria con rom romeni siamo dentro un ex concessionaria
italiani peruviani eritrei e marocchini
abbiamo casa dolce casa qui
come cambiano i destini

siamo in occupazione
occhiate di avversione
verso verso la ps i cc accorsi col plotone

prima di sgomberarci sgombratevi il cervello
noi siamo la comunità toglietevi il cappello


lo so, lo sai la rabbia monta a ondate
si incendiano le strade
ora basta cazzate
anche le stelle questa notte restano aggrappate
non vogliono cadere, vogliono vedere

fratelli miei lo so, lo so la rabbia monta a ondate la gente soffre per le strade ora basta cazzate

anche le stelle questa notte restano aggrappate
non vogliono cadere
vogliono vedere

roma meticcia(x4)

meticcia claro que sì

c'è un miliardo qui di stelle
ora facciamo i conti
siamo belli matti
come un branco di migliaia di bisonti
ora tutti pronti
senti che racconti
dal canalone al babbuino ai volsci a via due ponti

toglie il respiro qui
ora cogliamo i frutti
la città è avvelenata
ma non ci ha mai distrutti

quando scappano tutti
noi mettiamo la ciccia

ora accendo la miccia di una roma meticcia

io metto la faccia e questo cuore sembra di un marziano
questa banda mette i brividi
e mi fa artigiano

con queste mani costruiamo nuovi spazi vitali
vengo dai medi dalle sedi dei centri sociali
capaci di piangere ancora grandi emozioni abbiamo dei sogni
senza troppe illusioni

coraggio siamo artisti
coraggio agli attivisti
sempre in guerra
contro i razzisti porci post fascisti

lo so lo sai
si incendiano le strade
ora basta cazzate

anche le stelle questa notte restano aggrappate
non vogliono cadere
vogliono vedere

fratelli miei lo so lo so la rabbia monta a ondate
la gente soffre per le strade ora basta cazzate

anche le stelle questa notte restano aggrappate
non vogliono cadere
vogliono vedere

roma meticcia(x4)

meticcia claro que sì

inviata da DonQuijote82 - 26/7/2014 - 01:36



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org