Lingua   

Life Is Sweet

Fabi Silvestri Gazzè
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Il padrone della festa
(Fabi Silvestri Gazzè)
Totò: Preghiera del clown
(GLI EXTRA DELLE CCG / AWS EXTRAS / LES EXTRAS DES CCG)
La mia casa
(Daniele Silvestri)


[2014]
Singolo nato dalla collaborazione tra tre grandi artisti, già singolarmente presenti sulla CCG: Niccolò Fabi, Daniele Silvestri e Max Gazzé.

Fabi Silvestri Gazzè

Viaggio, cambiamento, speranza, resistenza contro la paura, la miseria e i proiettili che ci volano sopra la testa, rivolta, uguaglianza, tutti insieme, perchè l’ultimo che passa vale come il primo...

Fabi Silvestri Gazzé


Ci sta? Eccome se ci sta!
Disteso sul fianco
passo il tempo
passo il tempo
fra intervalli di vento
e terra rossa

Cambiando
cambiando prospettive
cerco di capire
il verso giusto
il giusto slancio
per ripartire

Questa partenza è la mia fortuna
un orizzonte che si avvicina
sotto il mio camion c’è la mia cucina
e intanto aspetto, aspetto, aspetto
che il fango liberi le mie ruote
che la pianura calmi la paura
che il giorno liberi la nostra notte
tutti insieme
tutti insieme

Ma tutti insieme siamo tanti
siamo distanti
siamo fragili macchine che non osano andare più avanti
siamo vicini ma
completamente fermi
siamo i famosi istanti divenuti eterni

E continuare
per questi pochi chilometri sempre pieni di ostacoli e baratri
da oltrepassare
sapendo già che tra un attimo ci dovremo di nuovo fermare

Da qui passeranno tutti
o non passerà nessuno
con le scarpe nelle mani
in fila ad uno ad uno
Da qui passeranno tutti
fino a quando c’è qualcuno
perchè l’ultimo che passa
vale come il primo

Life is sweet

Un ponte
lascia passare le persone
un ponte
collega modi di pensare
un ponte
chiedo solamente
un ponte per andare, andare, andare...

E non bastava già questa miseria
alzarsi e non avere prospettiva
e le punture quando viene sera
e la paura, la paura...

E' la paura che ci arresta
che ci tempesta
non insetti che volano ma proiettili sopra la testa
è una puntura ma
direi che è un po' diversa
La cura c'è ma l'aria non è più la stessa

E continuare
non è soltanto una scelta ma la mia sola rivolta possibile
senza dimenticare
che dopo pochi chilometri ci dovremo di nuovo fermare

Da qui passeranno tutti
o non passerà nessuno
con le scarpe nelle mani
in fila ad uno ad uno
Da qui passeranno tutti
fino a quando c’è qualcuno
perchè l’ultimo che passa
vale come il primo

Life is sweet

A prescindere dal tempo che è un concetto qui inutilizzabile
mi basterebbe avere un posto giusto da raggiungere

Da qui passeranno tutti
fino a quando c’è qualcuno
perchè l’ultimo che passa
vale come il primo

Life is sweet

inviata da Bernart Bartleby - 25/4/2014 - 15:04



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org