Lingua   

L’Italia che non conta

Sergio Endrigo
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Stazioni
(Sergio Endrigo)
I Prìncipi in vacanza
(Sergio Endrigo)
Guantanamera
(Autori Vari / Different Authors / Différents Auteurs)


[1988]
Parole e musica di Sergio Endrigo
Nel doppio LP intitolato “Il giardino di Giovanni”

Il giardino di Giovanni
In questa notte che sa già d’estate
notte grande come il cielo
vanno i pensieri leggeri come nuvole
io non ho voglia d’esser triste.

In questo giardino d’abbondanza
qualcuno è rimasto fuori dalla porta
ma io non c’entro, io non so niente
di tutta quella gente

Ma giù in paese si gioca ancora a carte
niente a che vedere con la borsa
c’è la festa in piazza e la sposa bambina
ultimi lampi dell’Italia contadina

C’è chi vorrebbe e non può parlare
chi senza senso va a fare il militare
tutti soldati e marinai
che capitani non diventeranno mai

Buona notte all’Italia che non conta,
buona notte.

Chi crede ancora nella lotteria
una birra e un sogno in pizzeria
e i bambini han gli occhi troppo grandi
sanno già tutto e servono nei bar.

Chi sta in galera ed è innocente
o solo perché ancora non si pente
e quelli chiamati foglie secche
la sera si cena a pane e stelle

C’è chi non ha il coraggio di rubare
cerca tesori ai rifiuti comunali
come fanno i cani ed i gabbiani
sussurri e grida dal quarto mondo.

Buona notte all’Italia che non conta,
buona notte.

In questo giardino di abbondanza
c’è chi è rimasto fuori dalla porta
ma io non c’entro, io non so niente
di tutta quella gente.

E nonostante tutto ancora canto

Buona notte all’Italia che non conta,
buona notte.

inviata da Bernart Bartleby - 25/2/2014 - 11:41



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org