Lingua   

John Wayne Was a Nazi

MDC
Lingua: Inglese

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

Church and State
(MDC)
Immigrant Song
(Led Zeppelin)
Born To Die
(MDC)


‎[1980]‎
Singolo inciso quando la band si chiamava ancora Stains, poi riproposto l’anno seguente come ‎MDC.‎

R-952019-1368543088-7420

Canzone sentitamente dedicata alla celeberrima icona dell’ “americanità”, deceduta l’anno ‎precedente…‎

‎“I believe in white supremacy, until the blacks are educated to a point of responsibility. I don't ‎believe giving authority and positions of leadership and judgment to irresponsible people ... I don't ‎feel we did wrong in taking this great country away from [the Native Americans] ... Our so-called ‎stealing of this country from them was just a matter of survival. There were great numbers of people ‎who needed new land, and the Indians were selfishly trying to keep it for themselves.”‎



“Credo nella supremazia dell’uomo bianco, almeno fino a quando i neri non avranno acquisito ‎responsabilità. Non credo che si possa dare il potere di guidare la nazione a della gente ‎irresponsabile… Non credo che abbiamo fatto qualcosa di sbagliato a sottrarre questo paese ai ‎nativi americani… Quello che voi chiamate ‘rapina’ ai loro danni è stata solo una questione di ‎sopravvivenza. C’era un gran numero di gente che aveva bisogno di una nuova terra, e gli Indiani ‎hanno deliberatamente cercato di impedirglielo…”
‎(John Wayne, in alcune sue esternazione a Playboy magazine nel 1971)‎

Okkey, okkey, John Wayne era un nazista, d’accordo… maperò, per il sottoscritto, parecchi film da ‎lui interpretati, come “Ombre rosse”, “Il fiume rosso”, “L'uomo che uccise Liberty Valance” ed “Il ‎Grinta”, restano delle pietre miliari della cinematografia.‎
John Wayne was a Nazi
He liked to play SS
He had a picture of Adolph 'ol boy,
Tucked in his cowboy vest
Sure he would string up your mother
Sure he would torture your pa
Sure he would march you up to the wall
Sure he would hang you by your last ball

He was a Nazi
But not anymore
He was a Nazi
Life evens the score
He was a Nazi
But not anymore
He was a Nazi

John Wayne slaughtered our Indian brothers
Burned their villages and raped their mothers
Now he has given them the white man's lord
Live by this, or die by the sword

He was a Nazi
But not anymore
He was a Nazi
Life evens the score
He was a Nazi
But not anymore
He was a Nazi

John Wayne killed a lot of gooks in the war
We don't give a fuck about John anymore
We all heard his tale of blood and gore
Just another pawn for the capitalist whore

He was a Nazi
But not anymore
He was a Nazi
Life evens the score
He was a Nazi
But not anymore
He was a Nazi

John Wayne wore an army uniform
Didn't like us reds and fags that didn't conform
Great white hero had so much nerve
Lived much longer than he deserved

You were a Nazi
But not anymore
You were a Nazi
Life evens the score
You were a Nazi
But not anymore
You were a Nazi

Late show Indian or Mexican dies
Klan propaganda legitimized
Hypocrite coward never fought a real fight
When I see John I'm ashamed to be white
Death bed Christian of this you avowed
If God's alive, you're roastin' now
Well John, we ain't got no regrets
As long as you died a long and painful death

You were a Nazi
But not anymore
You were a Nazi
Death evens the score
You were a Nazi
But not anymore
You were a Nazi
Death evens the score

You're Dead!
Dead!
Dead!

inviata da Bernart - 27/8/2013 - 16:30


Sempre a proposito di John Wayne, leggo che morì nel 1979 dopo una lunga battaglia contro un cancro allo stomaco. La stessa identica sorte di Wayne toccò al 41% della troupe che nel 1956 girò il film "The Conqueror", compreso il regista Dick Powell, la coprotagonista Susan Hayward e gli attori Agnes Moorehead e Pedro Armendáriz... 91 persone su 220 coinvolte nella lavorazione di quel film morirono dello stesso male negli anni successivi... Una percentuale troppo alta per essere una casualità... Fu invece una vera e propria causalità: gli esterni furono girati vicino a St. George, Utah, non molto lontano da un sito dove il Governo effettuava test nucleari, pesantemente contaminato dalle radiazioni...



Certo che crepare per colpa di un Sistema di cui proprio Wayne fu paladino e strenuo difensore fino alla morte...

Bernart - 3/9/2013 - 19:13


Si chiama "legge del contrappasso", Bernart. D'altronde, anche i giapponesi, dopo essersi beccati sulla testa due bombe atomiche, crepano ora per una centrale atomica...

Riccardo Venturi - 3/9/2013 - 19:39


Già, pare che a Fukushima, con gli attuali livelli di contaminazione, un essere umano possa sopravvivere solo per 4 h (quattro ore)...

Bernart - 3/9/2013 - 20:13


Vedi che in fondo non importa aspettare un fantomatico meteorite; noialtri siamo stati molto più fantasiosi. Nell'universo, in fondo, è tutta questione di palle che sbattono o di nuclei che fondono: che du' coglioni. Il meraviglioso genio dell'essere umano ha inventato i metodi più incredibili per crepare, da Fukushima al garrote vil, dall'acqua di Perugia alla guerra umanitaria. A volte credo che l'essere umano ami follemente l'autodistruzione per poi mettere in atto la sublime arte della sopravvivenza! In definitiva, si tratta di uno stupefacente, ancorché fragilissimo, equilibrio. Però regge come una di quelle lastre di cristallo sottilissime, ma resistentissime al tempo stesso.

Riccardo Venturi - 3/9/2013 - 20:55



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org