Lingua   

Por mi mala cabeza

Paco Ibáñez
Lingua: Spagnolo

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

La más bella niña
(Paco Ibáñez)
Romance del desterrado
(Paco Ibáñez)
España en marcha
(Paco Ibáñez)


[1968]
Si tratta della poesia intitolata “Mala cabeza” di José Agustín Goytisolo, scrittore e poeta catalano amico di Ibáñez il quale ne mise in musica parecchi testi, da Érase una vez a En tiempos de ignominia, da Me lo decía mi abuelito alla bellissima Palabras para Julia, che resta la sua poesia più famosa.

Dalla raccolta “Algo sucede”, pubblicata in pieno franchismo.
Nello spettacolo “La voz y la palabra” che Goytisolo e Ibáñez fecero insieme nel 1994, poi uscito in cd due o tre anni dopo.



In seguito nell’album dal vivo “Paco Ibáñez canta a José Agustín Goytisolo”, omaggio che il musicista rese all’amico poeta scomparso in un incidente domestico nel 1999.

0004400647522 600
Por mi mala cabeza
yo me puse a escribir.
Otro, por mucho menos,
se hace Guardia Civil.

Por mi mala cabeza
creí en la libertad.
Otro respira incienso
las fiestas de guardar.

Por mi mala cabeza
contra el muro topé.
Otro levantó el muro
con los cuernos, tal vez.

Por mi mala cabeza
sólo digo verdad.
Por mi mala cabeza
me descabezarán.

inviata da Bernart - 5/5/2013 - 16:58



Lingua: Italiano

Tentativo di traduzione italiana di Bernart.
PER VIA DELLA MIA TESTA MATTA

Per via della mia testa matta
io mi misi a scrivere.
Un altro, per molto meno,
entra nella Benemérita.

Per via della mia testa matta
credetti nella libertà.
Un altro respira incenso
alle feste comandate.

Per via della mia testa matta
andai a sbattere contro il muro
Un altro il muro lo tirò su
pur andando, talora, in malora.

Per via della mia testa matta
dico soltanto la verità.
Per via della mia testa matta
mi decapiteranno.

inviata da Bernart - 5/5/2013 - 17:01


Non sono molto sicuro della traduzione della terza strofa... "Otro levantó el muro con los cuernos, tal vez"... Le locuzioni spagnole con "cuernos" sono talmente tante! Io l'ho intesa nel senso che c'è chi, invece di schiantarsi contro i muri o abbatterli, contribuisce a costruirli anche se poi sono causa dei suoi e degli altrui mali.

Bernart - 5/5/2013 - 17:29


O forse, semplicemente:

"Per via della mia testa matta
contro il muro andai a sbattere
Quel muro che un altro, forse,
avrebbe sfondato di brutto"
[abbattuto a cornate, letteralmente]

Bernart - 5/5/2013 - 22:02



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org