Lingua   

Kurdistan

Tony Schito
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Terra terra ferita terra del Kurdistan
(Tony Schito)
Our War
(Vittorio Cosma)
Ho fatto un disegno
(Radici nel Cemento)


Sono una lacrima che cade e và lontano
trema d'angoscia e soffre nel vento
le grida della gente si alzano nel cielo
per le ingiustizie sùbite e oppressioni
nelle celle oscure prigionieri incatenati
mai nessuno mai vi fermerà

Alza la resistenza e la lotta più forte che che puoi
Alza la resistenza e la lotta più forte che che puoi
Kurdistan Kurdistan

Il fiore rosso sul cuore
non potrà mai morire
e tu invasore lascia la terra libera al Kurdistan
i diritti negati un giorno saranno liberi
e il tiranno che vieta la vita
non troverà il ritorno
il suo odio uccide
un giorno si scioglierà come neve
e il Kurdistan riavrà il suo sorriso negato

Alza la resistenza e la lotta più forte che puoi
Alza la resistenza e la lotta più forte che puoi
Kurdistan Kurdistan

Alza la resistenza e la lotta più forte che puoi
Kurdistan
vincere vincere vincere vincere vincere per la libertà
siamo la tempesta e come un uragano
diciamo basta basta
per il sangue versato di gente innocente
massacrati torturati senza pietà
il Kurdistan il Kurdistan
vuole pace e libertà

Alza la resistenza e la lotta più forte che puoi
Alza la resistenza e la lotta più forte che puoi
Kurdistan Kurdistan

inviata da DonQUijote82 - 24/3/2013 - 19:17


Tony Schito - 15/10/2014 - 10:56



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org