Lingua   

One More Time

The Clash
Lingua: Inglese


Ti può interessare anche...

Tryin' Times
(Roberta Flack)
Rosa Parks
(Kristin Lems)
Le rondini bianche
(Aldo e i Falisci)


[1980]
Scritta da The Clash e Mikey Dread (1954-2008), cantante e produttore discografico giamaicano.
Nell’album “Sandinista!”
Testo trovato sul sito ufficiale de The Clash

Sandinista!

Una canzone sulla violenza, la rabbia e la ribellione nei ghetti neri, come Watts, sobborgo di Los Angeles, dove la discriminazione residenziale, la diffusa disoccupazione, la miseria e la brutalità della polizia, accresciutesi a partire dal secondo dopo guerra, confezionarono una vera e propria bomba ad orologeria che nell’agosto del 1965 inevitabilmente esplose: 5 giorni di devastazione che si conclusero con un bilancio di 34 morti, 1000 feriti, 3.500 arresti e danni per decine di milioni di dollari.




Nel brano c’è anche un riferimento al Montgomery Bus Boycott, la protesta iniziata da Rosa Parks nel dicembre del 1955 e che viene indicato come l’atto costitutivo dell’African-American Civil Rights Movement.

Must I get a witness? for all this misery
There's no need to, brothers everybody can see
That its one more time in the ghetto you know
One more time if you please now
One more time to the dying man
They say one more time if you please

The old lady kicks karate
For just a little walk down the street
The little baby he knows kung fu
He tries it on those he meets
Cos its a one more time!

You don't need no silicone to calculate poverty
Watch when Watts town burns again
The bus goes to Montgomery

Cos it's a one more time in the ghetto
One more time if you please
One more time for the dying man
One more time to be free

inviata da Dead End - 24/3/2013 - 10:19



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org