Lingua   

La copla

Atahualpa Yupanqui
Lingua: Spagnolo

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

A desalambrar!
(Daniel Viglietti)
Dansante del Desterrado
(Grupo Jatari)
Preguntitas sobre Dios
(Atahualpa Yupanqui)


‎[1967]‎
Scritta da Atahualpa Yupanqui con Pablo del Cerro, pseudonimo di Antonietta Paule Pepin ‎Fitzpatrick, detta Nanette (1908-1990), la moglie del grande “El que viene de lejanas tierras ‎para decir algo” (“Colui che viene da terre lontane per raccontare qualcosa”, è il significato ‎in lingua quechua del nome Atahualpa Yupanqui), autrice di alcuni dei più bei temi del maestro ‎argentino.‎
Nel disco “A la noche la hizo Dios”‎

2606

Bellissima, davvero da far accapponare la pelle, con le strofe recitate alternate da un profondo e ‎triste “Larala la”…‎
Larala la, la la la
Larala la, la la la
Larala la

Pescador de mar adentro
Mi amigo siempre cantaba.
Un día volvió su copla
Con el adiós de la barca.

Vi correr sangre minera
Por un pan endurecido.
junto á la mano crispada
la luna se volvió trigo.

Larala la, la la la
Larala la, la la la
Larala la

No me dé pena la vida,
Me sobra con la que tengo.
Como el quebracho del monte
Sobre el hachazo florezco.

Trabaja el indio en la piedra
Su socavón de silencio,
Y á su sombra se cobija
Mi corazón cancionero.

Larala la, la la la
Larala la, la la la
Larala la

Lo siento gemir al viento
Cruzando montes de espinas.
Salgo al camino y le grito
Para servirle de guía.

Larala la, la la la
Larala la, la la la
Larala la

Allá por el cielo arriba
Va la luna lastimada,
Como una copla perdida
Que ya no tiene guitarra.

Larala la, la la la
Larala la, la la la
Larala la

Trabaja el indio en la piedra
Su socavón de silencio.
Y á su sombra se cobija
Mi corazón cancionero.‎

Larala la, la la la
Larala la, la la la
Larala la…‎

inviata da Dead End - 22/3/2013 - 12:01



Lingua: Italiano

Tentativo di traduzione italiana di Dead End

(Ho preferito non tradurre il termine "copla" perchè mi pare restrittivo renderlo con "strofa". La Copla - dal latino "copula", legame) è in realtà qualcosa di più, è una forma poetica molto apprezzata in Spagna e Latinoamerica da molti autori e cantautori.

(*) "Quebracho" è il nome comune delle piante del genere Schinopsis della famiglia delle Anacardiacee)
LA COPLA

Pescatore d’altura
Era un mio amico e cantava sempre.‎
Un giorno tornò la sua copla
Con l’addio della barca

Ho visto grondare il sangue dei minatori
Per un pezzo di pane secco
Accanto alla mano contratta [nella ‎morte]‎
La luna divenne grano

Che la vita non mi dia altra pena
Mi è già di troppo quella che ho
Come la schinopsis di monte (*)‎
Fiorisco dove son stato colpito dall’ascia

Scava l’indio nella pietra
Il suo solco di silenzio
E nella sua ombra si rifugia
Il mio cuore in canto

Lo sento gemere al vento
Attraversando montagne di dolore
Gli vado incontro sul sentiero e gli do una voce
Perché possa servirgli da guida

Lassù nell’alto del cielo
Ecco la luna ferita
Come una copla perduta‎
Che non ha più chitarra

Scava l’indio nella pietra
Il suo solco di silenzio
E nella sua ombra si rifugia
Il mio cuore in canto

inviata da Dead End - 22/3/2013 - 14:23



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org