Lingua   

La tera

Canzoniere Popolare Veneto
Lingua: Italiano (Veneto Veneziano)

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

Stucky
(Gualtiero Bertelli)
Canzone del toco
(Canzoniere Popolare Veneto)
‎'Na volta me ricordo
(Canzoniere Popolare Veneto)


‎[1977]‎
Parole e musica di Alberto D’Amico.‎
Album “L’aria”‎
Testo trovato su ‎‎La ‎Musica de L’Altra Italia

Tera dove prima gera campi e solo tera
tera i ga piantà 'na semenza de passia
l'erba mata xe cresua
alberi quadrati rami duri de cemento
un'ombra me coverse e me sento sepelìo
soto foge de cristalo
tera... sepelìo soto foge de cristalo

Tera tera tera
se nasse e po' se gira
e rodolando vegnarà
‎'na sorte meglio de cussì
co la tera gira come digo mi

Tera in piassa Barche vado tor la filovia
tuti che se spenza che fraca che se tira
chi no spenze resta in tera
tera se fa note cala zo le saracinesche
solo vardo el celo e me par che 'l sia de fero
torno casa soto muro
tera... vardo el celo e me par che 'l sia de fero

Tera tera tera
se nasse e po' se gira
e rodolando vegnarà
‎'na sorte meglio de cussì
co la tera gira come digo mi

tera le ingiustizie quante xele su la tera
tante quante stele ga l'universo
che a contarle me so' perso
tera l'erba mata mi me cresse sul sarvelo
tera ma se parlo co' un compagno o co' un amigo
co' 'sta erba fasso fogo
tera... ma se parlo co' 'sta erba fasso fogo

Tera tera tera
tera tera tera

inviata da Dead End - 5/3/2013 - 17:22



Lingua: Italiano

Traduzione italiana da ‎‎La ‎Musica de L’Altra Italia
LA TERRA

Terra dove prima c'erano campi e solo terra
terra hanno piantato una semenza di pazzia
l'erba matta è cresciuta
Alberi quadrati rami duri di cemento
un'ombra mi copre e mi sento seppellito
sotto foglie di cristallo
terra... seppellito sotto foglie di cristallo

Terra terra terra
si nasce e poi si gira
e rotolando verrà
una sorte meglio di così
quando la terra girerà come dico io

Terra in piazza Barche vado a prendere la filovia
Tutti che si spingono che si calcano che si tirano
chi non spinge resta a terra
terra si fa notte e calano giù le saracinesche
solo guardo il cielo e mi sembra sia di ferro
torno a casa sotto muro
terra... guardo il cielo e mi sembra sia di ferro

Terra terra terra
si nasce e poi si gira
e rotolando verrà
una sorte meglio di così
quando la terra girerà come dico io

Terra quante sono le ingiustizie sulla terra
tante quante stelle ha l'universo
che a contarle mi sono perso
terra l'erba matta a me mi cresce nel cervello
terra ma se parlo con un compagno o con un amico
con questa erba faccio fuoco
terra... ma se parlo con questa erba faccio fuoco

Terra terra terra
terra terra terra

inviata da Dead End - 5/3/2013 - 17:24



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org