Lingua   

La pace

Lucio Battisti
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Anima latina
(Lucio Battisti)
Una poltrona, un bicchiere di cognac, un televisore, 35 morti al confine tra Israele e Giordania
(Lucio Battisti)
Lucio Battisti: Anche per te
(GLI EXTRA DELLE CCG / AWS EXTRAS / LES EXTRAS DES CCG)


testo di Pasquale Panella

Non è una pace convenzionale quella descritta da Pasquale Panella e cantata e musicata da Lucio Battisti, ma i significati spesso molteplici che assumono le frasi del "fumista" possono talora essere ricondotti anche alla pace alla quale pensiamo adesso.
E comunque, la pace è pace e basta :-)
[Archi dal NG it.fan.musica.de-andre]
Cosa faccio? Io godo
Me la godo la pace
E questa è una parola
che non si può dire con due
E me la godo la pace,
l'indicibile
che non è dipingibile
né descrivibile
Mi godo te
che me lo senti dire
E illustri
astrattamente copertine
per questa mia illeggibile
macchinazione
Fammi gli intrecci
Non è un'invocazione
E' imperativo
Fammi che vivo
E tu, nascosto da una pianta,
t'accosti dannoso
Fammi che è notte
O la zona più boscosa
che riesci all'istante
a allestire
Fammi il fruscio
con la bocca, col punto
più strisciante del tuo corpo
Fatti allarmante
Fa' tremare
come un lampadario minuzioso
tutto il circondario:
da questo verde cupo
a qualcosa di nevoso
lontanissimo
Smeriglia l'aria
Falla stridente
in quel modo che sospende
a fili tesissimi i denti sensibili
Fammi dire "non farlo"
Ma fallo
fatti luccicante
e parlo del labile taglio del suo batter d'occhio
su uno specchio d'acciaio
e chiedimi cosa faccio
mi godo la pace
te lo ripeto
io godo
e tu non puoi farci niente
mi godo la pace seguente
ossia te che me lo senti dire
e per un momento taci
mi fai sentire la tua H muta
mi fai sentire che non sai che dire
mi fai godere
la pace sovrumana che in una parola
non si può dire.


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org