Lingua   

Il prigioniero e la tramontana

Davide Van De Sfroos
Lingua: Italiano (Lombardo "Laghèe")

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

Davide Van De Sfroos: La balàda del Genesio
(GLI EXTRA DELLE CCG / AWS EXTRAS / LES EXTRAS DES CCG)
Le Murate
(Collettivo Víctor Jara)


[2005]
Dall'album Akuaduulza

akd
Forsi ho tegnüü in ustàgg per tròpp temp la loena
fermu ne la butèglia del tempuraal
Tramuntana in'de veet
pòrtum via de 'sto siit
ogni umbriia l'è una vèla e ogni coer el g'ha un timòn...

Forsi sun scapüsciaa in de la mia cadèna
forsi ho sbagliaa la strada e la direziòn
Tramuntana 'se feet...
fa tasè questa vuus
Vàrdi el müür de la cèla e cun't el gèss scancèli el muund...

E disum tücc che urmai l'è tardi
e disum tücc che l'è tropp prèst
e disum tücc l'è prest, l'è tardi, ma nissoen sa per cussè...
e disum tücc che sèrum angeli e che però i g'hann dirutaa
e gh'emm i aal tücc stramusciaa e ripiegaa suta el paltò...

Forsi g'ho ancamò el sègn in soe la mia schèna
el diavul fa i tatüagg cun't el so furcòn
Tramuntana 'nde seet...
lassum mea de par me
l'è un viavai de fantasmi e i me dumanden tücc perchè...

Forsi la mia risposta uramai l'è frègia
deent in de la clessidra de 'sta presòn
Tramuntana 'se voett... gh'emm un trònn senza vuus…
Ogni clessidra sogna de peerd la sabbia in un deseert...

E disum tücc che urmai l'è tardi
e disum tücc che l'è tropp prèst
e disum tücc l'è prest, l'è tardi, ma nissoen sa per cussè...
e disum tücc che sèrum angeli e che però i g'hann dirutaa
e gh'emm i aal tücc stramusciaa e ripiegaa suta el paltò..

inviata da DonQuijote82 - 16/1/2013 - 10:40



Lingua: Italiano

versione italiana da testitradotti.it
Forse ho tenuto in ostaggio per troppo tempo la luna
fermo nella bottiglia del temporale
Tramontana dove vai
portami via da questo posto
ogni ombra è una vela ed ogni cuore ha un timone…

Forse sono inciampato nella mia catena
forse ho sbagliato la strada e la direzione
Tramontana cosa fai
fai tacere questa voce
guardo il muro della cella e col gesso cancello il mondo…

E diciamo tutti che ormai è tardi
e diciamo tutti che è troppo presto
e diciamo tutti che è presto, è tardi, ma nessuno sa per che cosa
e diciamo tutti che eravamo angeli e che però ci hanno dirottato
e abbiamo le ali stropicciate e ripiegate sotto il cappotto…

Forse ho ancora il segno sulla mia schiena
il diavolo fa i tatuaggi col suo forcone
Tramontana dove sei...
non lasciarmi solo
e' un viavai di fantasmi e mi domandano tutti perchè...

Forse la mia risposta ormai è fredda
dentro la clessidra di questa prigione
Tramontana cosa vuoi... abbiamo un tuono senza voce
Ogni clessidra sogna di perdere la sabbia in un deserto...

E diciamo tutti che ormai è tardi
e diciamo tutti che è troppo presto
e diciamo tutti che è presto, è tardi, ma nessuno sa per che cosa
e diciamo tutti che eravamo angeli e che però ci hanno dirottato
e abbiamo le ali stropicciate e ripiegate sotto il cappotto

inviata da DonQuijote82 - 16/1/2013 - 10:42


Meravigliosa. Pura poesia della vita. Delicatissima, attuale, profonda. Vittorio Moro

21/12/2018 - 19:15



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org