Lingua   

Δον Κιχώτες ( Πέντε μάγκες )

Mihalis Terzis / Μιχάλης Τερζής

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

Don Chisciotte
(Gian Pieretti)
Don Quichotte sauve l'Europe
(Marco Valdo M.I.)
Ρωμαιίκο 2 ΙΙ
(Mihalis Terzis / Μιχάλης Τερζής)


Στίχοι: Νίκος Θωμάς
Μουσική: Μιχάλης Τερζής
Πρώτη εκτέλεση: Μαρία Σουλτάτου & Μιχάλης Τερζής
Δίσκος: Δον Κιχώτες, 1997

Don Chisciotti
Testo di Nikos Thomàs
Musica di Michalis Terzìs
Prima interpretazione di Maria Soultatou e Michalis Terzìs
Disco: Don Chisciotti, 1997
Don Kixwtes 1997


I proverbiali cinque "manghes" dell'epoca d'oro del rebetico - quelli consacrati dalla celebre canzone (1935) di Iovàn Tsaoùs, che fu forse l'ultima ancora libera di celebrare i riti del narghilè - sembrano sopravvivere come Don Chisciotti nella città evolutasi nella modernità e nell'efficienza del lavoro e della produzione. Certo, sono rimasti proprio in pochi (un'altra canzone famosa, di Nikos Xydakis e Manolis Rasoulis Αχ Ελλάδα , proclamava già nel 1979 la fine della "manghià", ormai schiacciata dal treno): ma nella canzone di Nikos Thomàs e di MichalisTerzìs sentono di essere ancora capaci di mandare a picco il bastimento, sempre che la loro irriverente religione della scioperataggine conservi qualche ostinato devoto.
Per una sommaria informazione sulla "manghià" e il "rebetico", si vedanο le mie note qui
Πέντε μάγκες όλοι κι όλοι
μείνανε σ’ αυτήν την πόλη,
και γιορτάζουνε τον Άγιο,
με κρασί κάνουν τρισάγιο,
και γιορτάζουνε τον Άγιο,
με κρασί κάνουν τρισάγιο.

Όλη μέρα οινοποσία
και το βράδυ λιτανεία,
τα μυστήρια να προλάβουν
τρέχουν για να μεταλάβουν,
τα μυστήρια να προλάβουν
τρέχουν για να μεταλάβουν.

Άγιε, είμαστε ιππότες
της ζωής οι Δον Κιχώτες.

Πέντε μάγκες όλοι κι όλοι
θα μπατάρει το βαπόρι,
μια γιορτή και μία σχόλη,
πώς ν’ αντέξει αυτή η πόλη,
μια γιορτή και μία σχόλη,
πώς ν’ αντέξει αυτή η πόλη.

Του μυαλού μου η ουσία
μια χαμένη νου θυσία,
δώστε μιαν ευχή σαν βόλι
για να σκάσουν οι διαβόλοι,
δώστε μιαν ευχή σαν βόλι
για να σκάσουν οι διαβόλοι.

Άγιε, είμαστε ιππότες
της ζωής οι Δον Κιχώτες.

inviata da Gian Piero Testa - 2/1/2013 - 14:58



Lingua: Italiano

Versione italiana di Gian Piero Testa
DON CHISCIOTTI (CINQUE "MANGHES")

Cinque "manghes" e non di più
sono rimasti in questa città,
e festeggiano il Santo,
con il vino cantano il Gloria,
e festeggiano il Santo,
con il vino cantano il Gloria.

Tutto il giorno a tracannare
e la sera in processione,
per non mancare ai misteri
corrono a far la comunione,
per non mancare ai misteri
corrono a far la comunione.

Santo, siamo cavalieri
della vita, noi Don Chisciotti.

Cinque "manghes" e non di più
e il bastimento sbanderà,
una festa e un giorno scioperato
come può reggerli questa città,
una festa e un giorno scioperato
come può reggerli questa città.

La sostanza del mio cervello
è un vano sacrificio mentale,
sparate una benedizione
per far crepare i diavoli,
sparate una benedizione,
per far crepare i diavoli.

Santo, siamo cavalieri
della vita, noi Don Chisciotti.

inviata da Gian Piero Testa - 2/1/2013 - 15:00



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org