Lingua   

Sorgi Piemonte, è l'ora!‎

Franco Antonicelli
Lingua: Italiano

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

Dante Di Nanni
(Stormy Six)
Festa d'aprile
(Franco Antonicelli)
Pasolini
(Ettore Giuradei & Malacompagine)


‎[1945]‎
Testo trovato su Il Deposito
In “Canti della resistenza italiana”, a cura di Anton Virgilio Savona e Michele ‎Luciano Straniero, 1985‎

‎“Quest'inno, scritto verso la metà dell'anno 1945 a Torino da Franco Antonicelli e musicato da ‎Sandro Fuga [1906-1994, pianista e compositore] e Giorgio Federico Ghedini [1892-1965, ‎compositore e didatta], molto probabilmente al tempo dello sciopero generale [18 aprile 1945], ‎conobbe subito una certa notorietà e fu trasmesso, nei primi periodi della Liberazione, anche dalla ‎radio.” (in “Canti politici italiani. 1793-1945”, a cura di Lamberto Mercuri e Carlo Tuzzi, 1961)‎
Terra di partigiani,‎
all'armi, il tuo domani
nel tuo valore sta.‎

Per te fra mille lutti
torni a fiorire la pace,‎
alza per te la face
l'invitta libertà.‎

Venga giustizia!‎
Al vento spieghi le sue bandiere!‎
Nazi e brigate nere
crolleran!‎

Voi, nostre madri e spose,‎
unite a noi nei triboli,‎
voi, scesi dai patiboli,‎
dall'odio disuman

fratelli a noi correte
ove è una barricata:‎
vive la sua giornata
la nostra gioventù.‎

Sorgi Piemonte, è l'ora!‎
Terra di patrioti,‎
del General Perotti,‎
Di Nanni e di Chanoux!‎

inviata da Dead End - 31/7/2012 - 13:49


Note all’ultima strofa:‎



‎- Giuseppe Perotti (1895 –1944), ingegnere e militare torinese, Generale di Brigata del Genio ‎Ferrovieri e – dopo l’armistizio dell’8 settembre - membro della Resistenza e coordinatore del ‎Comitato di Liberazione Nazionale per il Piemonte. Catturato dai fascisti il 31 marzo del 1944 nella ‎sacrestia del Duomo di Torino dove si stava tenendo una riunione clandestina, fu condannato a ‎morte e fucilato il successivo 5 aprile, insieme a a Franco Balbis, Quinto Bevilacqua, Giulio ‎Biglieri, Paolo Braccini, Enrico Giachino, Eusebio Giambone e Massimo Montano.‎
E’ stato insignito della Medaglia d'oro al valor militare.‎


dantedinanni Dante Di Nanni ‎
dantedinanni Dante Di Nanni




‎- Dante Di Nanni




‎- Émile Chanoux (1906-1944), aostano, cattolico, autonomista, riteneva che fosse stata “la ‎monarchia a portare, con la sua adesione supina al fascismo, l'accentramento statale italiano alle sue ‎estreme conseguenze: la dittatura”. Antifascista, organizzatore della Resistenza in valle D’Aosta, fu ‎arrestato dai nazifascisti e morì sotto tortura il 18 maggio 1944.‎

Dead End - 31/7/2012 - 13:50



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org