Lingua   

Roger McClure

Massimo Bubola
Lingua: Italiano

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

Quante volte si può morire e vivere
(Massimo Bubola)
Ninna nanna senza nome
(Gianni Lamagna)
Neve su neve
(Massimo Bubola)


2004 Segreti trasparenti
segreti
(parole e musica di Massimo Bubola)

Parla dei niños de rua...bambini, non adolescenti. E' ambientata in Irlanda fra le due guerre ed è un racconto che mi ha fatto un ragazzo durante uno dei periodi in cui ho vissuto lì. Roger McClure viene linciato dalla polizia, com'è successo in Brasile con i bambini uccisi dalle squadre della morte. Io volevo parlare di un fenomeno attuale parlando di una storia di quarant'anni fa. A volte la distanza ti allunga la vista.
Fonte:Il porto ritrovato
A volte i salici cantano sottovoce
lungo le rive del fiume
raccontano la storia di chi non c'è più
oggi piangono Roger, Roger McClure.

Ancora bambino dovevi lottare
contro il destino e la fame
sei arrivato a Dublino, a piedi dal sud
con solo il tuo nome: Roger McClure.

Un fiore selvaggio cresciuto così,
senza un consiglio, un rifugio
il figlio di tutti e di nessuno eri tu
il tuo nome era Roger, Roger McClure.

Né carezze di madre, né il consiglio di un padre
la tua casa era un pub diroccato
tu e la giovane banda dormivi laggiù
il tuo nome era Roger, Roger McClure.

Un fiore selvaggio cresciuto così
tra l'immondizia e la strada
eran furti e rapine la tua gioventù
il tuo nome era Roger, Roger McClure.

- Ehi, ragazzo, attento a te
te la faremo pagare! -
Gridarono gli uomini vestiti di blu
- Sappiamo il tuo nome: sei Roger McClure! -

Un fiore selvaggio cresciuto così
senza un amore, un rifugio
il figlio di tutti e di nessuno eri tu,
il tuo nome era Roger, Roger McClure
Prelevato una notte, linciato laggiù,
il tuo nome era Roger, Roger McClure
il tuo nome era Roger McClure.

inviata da DonQuijote82 - 18/3/2012 - 12:31



Lingua: Inglese

Versione inglese dal sito ufficiale
Sometimes the willows sing softly
along the rivers' banks
they tell the story of whom is no longer here.
Today they're crying for Roger, Roger McClure.

As a child you had to struggle
against destiny and hunger.
you arrived in Dublin on fot from the south
alone with your name: Roger McClure.

A wild flower grown up this way
without an advice, a shelter
you were the son of everyone and of no one
your name was Roger, Roger McClure.

Neither your mother's care nor your father's advice
your home was a ruined pub
you used to sleep down there with your young band
your name was Roger, Roger McClure.

A wild flower grown this way
between the rubbish and the street
your youth was made of thefts and robberies
your name was Roger, Roger McClure.

- Hey, boy, beware
we'll get back at you! -
The blue-dressed men shouted
- We know your name: you're Roger McClure! -

A wild flower grown this way
without a love, a shelter
you were the son of everyone and of no one
your name was Roger, Roger McClure.
One night he was arrested and then lynched.
Your name was Roger, Roger McClure
your name was Roger, Roger McClure.

inviata da DoNQuijote82 - 18/3/2012 - 12:31



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org