Lingua   

Well Come Back Home

The Byrds
Lingua: Inglese


Ti può interessare anche...

Draft Morning
(The Byrds)
Mind Gardens
(The Byrds)
Still In Saigon
(Charlie Daniels Band)


‎[1970]‎
Da “(Untitled)”, nono album de The Byrds.‎
Scritta da Skip Battin.‎

The-Byrds-Untitled-211407

Una canzone sul ritorno di un soldato dal Vietnam e sull’imbarazzo, suo e di chi lo accoglie, nel ‎riuscire a parlare, a raccontare l’orrore della guerra… “Se vuoi parlarne, fallo con me. Avrò paura ‎ad ascoltare e tu avrai paura a raccontare ma, per favore, non raccontare nulla a mamma e papà…”‎

‎“Sono stato toccato di persona dalla situazione in Vietnam, e ciò che provavo l’ho trasfuso in questa ‎canzone. Avevo un amico, un compagno di liceo che è morto laggiù e credo che all’epoca il mio ‎pensiero andasse proprio a lui” (Skip Battin, in “The Byrds: Timeless Flight Revisited”, di Johnny ‎Rogan, 1998)‎

La lunghissima suite (il brano più lungo nella produzione de The Byrds) si conclude con Skip ‎Battin che recita il mantra buddista di scuola sino-giapponese 南無妙法蓮華経, Nam myōhō renge ‎kyō.‎
Well come back home, ‎
well come back home
Well come back home, ‎
well come back home

If you wanna tell someone about it ‎
tell me, tell me
If you gotta tell someone about it ‎
tell me, tell me
I think that I am afraid to hear it
I know you're afraid to say yes
Tell me anyway you can

Ah but don't tell your momma
I won't tell your papa

Well come back home, ‎
well come back home
Well come back home, ‎
well come back home

If you wanna tell someone about it ‎
tell me, tell me
If you gotta tell someone about it ‎
tell me, tell me
I know that I am afraid to hear it
And I think that you're afraid to say it
Tell me how they kill a man

Ah but don't tell momma
I won't tell papa

Well come back home, ‎
well come back home
Well come back home, ‎
well come back home

Nam Myōhō Renge Kyō
Nam Myōhō Renge Kyō
Nam Myōhō Renge Kyō
Nam Myōhō Renge Kyō…‎

inviata da Bartleby - 23/12/2011 - 11:59



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org