Lingua   

No Tav

Margot
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Vedremo inverni ancora
(Gianni Milano)
Un caso di paranoia (delirio per strategia)
(Margot)
Proletari senza culo
(Margot)


Testo di Gianni Milano
Musica di Margot
Cantare voglio la Valle resistente
che molto a dato e non ha chiesto niente,
i monti, il fiume, la gente che lavora
e nonostante tutto eccola ancora
unita nel dir no a questa furia
che trapana la terra ed è un'ingiuria,
difesa da milizie prezzolate
tolte da Oriente e in Valle trasportate
col sorriso sprezzante di chi crede
d'aver sempre ragione e più non vede
che a fronte c'è la vita, c'è la storia,
c'è l'umile onesta dei senza boria.

Canto chi non s'arrende e nella lotta
del quotidiano vivere ha la rotta
così che la milizia dei venduti
ai mafiosi e ai politici fottuti
più non comprende, compressa nella gogna
dietro al reticolato di vergogna.
Ma nella Valle il vento soffia ancora
e l'acqua scorre veloce nella Dora,
la lotta sarà dura ed è per tutti,
per quelli che non vogliono dei lutti
ma libera montagna verde e fiera
che ci abbraccia di fiori in primavera.

inviata da adriana - 29/10/2011 - 12:09


Manifestazione NO TAV del 23 ottobre


adriana ( io c'ero - 29/10/2011 - 12:28



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org