Lingua   

Ninna nanna della fine della guerra

Giacomo Lariccia
Lingua: Italiano

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

L’attendente Cancione in bicicletta
(Giacomo Lariccia)
Sessanta sacchi di carbone
(Giacomo Lariccia)
Roma Occupata
(Giacomo Lariccia)


[2011]
Testo e Musica di Giacomo Lariccia
Album: Colpo di sole
colpo di sole


Un temporale e una pioggia fitta aprono Ninna nanna alla fine della guerra, un bellissimo canto d’amore, rivolto da una madre al proprio piccolo. C’è una dolcezza infinita, un senso di commozione che prende alla gola, ma anche una dolente atmosfera sognante “Ti racconterò dei nostri giochi / delle corse al mare forse chi lo sa … / anche di quel che avrei voluto fare / se questo sonno fosse realtà”.

www.bielle.org
Dormi, bambino mio
che è finita la guerra.
Ora che dal cielo non scenderà più
pioggia di lacrime in terra.

Dormi, angelo mio.
Dormi fra le mie braccia.
Con un gesto della mano chiudo i tuoi occhi
per poi accarezzarti la faccia

Ti ricordi quella casa misteriosa?
Biancaneve e il principe eran là.
E la tua stanchezza della sera?
e la ninna nanna che ti cantavo già?

Dormi fra le mie braccia
e non puoi piangere più
Ora che è tutto finito…
veramente tutto è finito,
tranne il sonno che stai dormendo tu.

Non avrai più paura
in questo sonno profondo
dove ti ha toccato il lampo
dove ti ha bruciato il fuoco
dove hai chiuso gli occhi su questo mondo.

Ti racconterò dei nostri giochi
delle corse al mare e chi lo sa.
Anche di quel che avrei voluto fare
se questo sonno fosse realtà.

Dormi bambino mio.
Per te è finita la guerra.
Ora ti cullera il vento,
ora ti canterà il tuono,
ora cala il buio su questa terra.

inviata da DonQuijote82 - 26/10/2011 - 19:47



Lingua: Francese

Version française – BERCEUSE DE LA FIN DE LA GUERRE – Marco Valdo M.I. – 2015
Chanson italienne – Ninna nanna della fine della guerra – Giacomo Lariccia – 2011
BERCEUSE DE LA FIN DE LA GUERRE


Texte et musique de Giacomo Lariccia
Album: Colpo di sole
BERCEUSE DE LA FIN DE LA GUERRE

Dors, mon enfant
La guerre est finie.
Du ciel, ne descendront plus maintenant
Sur terre, les larmes en pluie.

Dors, mon ange
Dors sur mon sein.
Ferme les yeux ; de la main,
Je te caresse le visage

Te souviens-tu de cette maison mystérieuse
Où étaient Blanche-Neige et le prince ?
Et le soir et ta fatigue ?
Et la berceuse que je chante ?

Dans mes bras, tu dors
Tu ne peux plus pleurer encore.
Maintenant tout est fini…
Tout est vraiment fini,
Sauf le sommeil où tu dors.

N'aies plus peur
Dans cette nuit profonde
Où l'éclair t'a frappé
Où le feu t'a brûlé
Où tes yeux ont oublié ce monde.

Je te raconterai nos jeux
Les courses à la mer et les étés.
Et ce qu'on ferait tous les deux
Si ce sommeil était réalité.

Dors, mon enfant
La guerre est finie.
Du ciel, ne descendront plus maintenant
Sur terre, les larmes en pluie.

Dors mon enfant.
La guerre est finie pour toi,
Maintenant le vent te bercera,
Maintenant le tonnerre chantera,
L'obscurité descend sur cette terre, maintenant !

inviata da Marco Valdo M.I. - 1/2/2015 - 22:16



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org