Lingua   

L’attendente Cancione in bicicletta

Giacomo Lariccia
Lingua: Italiano



L'attendente Cancione in bicicletta
alla fine della guerra senza fretta
pedalando per sentieri torna a casa
e l'accompagnano i pensieri:

Sono stanco della guerra
come molti in questa terra
tutti a casa adesso basta
si riparte
ma come è scritto giusto

Ho rubato una bicicletta
del tenente che mi aspetta
ho una sola direzione
verso Roma, vado al Sud
voglio raggiungere Pianura

Questa guerra finirà,
noi resteremo qua
saremo sempre più convinti
che non ci sono stati vincitori,
solo vinti

Ho voglia di dimenticare
di tornare a casa di ricominciare
di guardare l'arcobaleno
di fare figli
di vivere sereno

Le bombe fanno rumore.
Coprono il canto degli uccelli,
le grida dei bambini
e lasciano un silenzio
un silenzio di morte

Ma se da quel silenzio
prima una persona poi dieci, cento, mille
uomini e donne insieme
schioccano le dita
nasce un ritmo, il ritmo della pace.

L'attendente Cancione in bicicletta
alla fine della guerra senza fretta
pedalando per sentieri torna a casa
e l'accompagnano i pensieri


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org