Lingua   

Esse mundo é meu

Elis Regina
Lingua: Portoghese


Ti può interessare anche...

Como nossos pais
(Elis Regina)
Il pornoattore
(Alberto Cantone)


‎[1964]‎
Parole di Ruy Guerra
Musica di Sérgio Ricardo
Nell’album di Sérgio Ricardo “Um SR. Talento” del 1963 e poi nella colonna sonora del film “Esse ‎mundo é meu” da lui stesso diretto nel 1964.‎
Nell’album di Elis Regina “O Fino do Fino” del 1965 (con il Zimbo Trio)‎

essemundo


Nel film che prende il titolo dalla canzone i due protagonisti, l’operaio Pedro – un bianco - e il ‎ciabattino Toninho – un nero - sono due sfruttati e malpagati che non riescono a mettere insieme il ‎pranzo con la cena, tanto meno a realizzare i loro modesti sogni, che per Pedro è quello di sposarsi e ‎per Toninho quello di comprarsi una bicicletta. Così la frustrazione, l’impotenza e la rabbia li ‎porteranno a ribellarsi contro il sistema che li rende schiavi in un mondo che non appartiene loro…‎
‎“Saravá Ogum”, “Salute a te Ogum”, è un’invocazione ad una divinità, un “orixá” della mitologia ‎yoruba, il potente fabbro-guerriero Ogum che nella religione sincretica candomblé brasiliana è ‎spesso identificato con San Giorgio o Sant’Antonio.‎

Ho preferito attribuire la canzone ad Elis Regina perché, secondo me, è stata la più grande voce ‎della musica brasiliana.‎
Esse mundo é meu
Esse mundo é meu

Fui escravo no reino
E sou
Escravo no mundo em que estou
Mas acorrentado ninguém pode
Amar

Saravá Ogum
Mandinga da gente continua
Cadê o despacho pra acabar
Santo guerreiro da floresta
Se você não vem eu mesmo vou
Brigar

Esse mundo é meu
Esse mundo é meu

inviata da Bartleby - 7/10/2011 - 08:45



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org