Lingua   

Li tempi di Burbuni su finiti

LiraBattente
Lingua: Italiano (Calabrese)


Ti può interessare anche...

Tarantella d'i Dominazioni
(Felice Campora)
Curre brijante
(Festa Farina e Folk)
L'Emigranti du 2000
(Invece)


2010 Logo liraBattente 0

Tarantella che descrive lo stato d’animo dei Calabresi dopo la cacciata dei Borboni
Fonte:Sito Ufficiale

Testo di Francesco Pontoriero
Curriti tutti quanti mu viditi
sunandu li zampogni e li pipiti.
Li tempi finalmente su camgiati,
ballamu tutti quanti ‘nta li strati.
Chiamati tutta genti chi viditi,
li tempi di Burbuni su finiti.

E sona la chitarra e u mandulinu
ca vogghju cantu finu lu matinu.
Affacciati tutti quanti di finesci,
non c’è paura pe cu voli u nesci.
E non aviti prescia pi dormiri
ca chista notti è fatta pe cantari.

Lu coprifocu lu sonau la lira
cu’ la chitarra chi portai stasira.
Veniti mu cantamu tutti ccà,
gustamu quantu bella è a libertà.
Chiamati tutta genti chi viditi,
li tempi di Burbuni su finiti.

Li fiuri di li campi su fioriti,
quanti figghjoli chi si fannu ziti.
Li vecchiareddi posanu u vastuni,
li vidi caminandu ogni puntuni.
E non aviti prescia pi dormiri
ca chista notti è fatta pe cantari.

Li donni no su cchiù vestuti a niru,
li tempi di li lutti ora finiru.
Li figghjoleddi jocanu ’nte strati,
li giuvineddi fannu serenati.
Chiamati tutta genti chi viditi,
li tempi di Burbuni su finiti.

E tornanu a curriri li fjumari
da la muntagna finu di lu mari.
Li pisci vannu suli ‘nta la riti,
su tutti a galla e vonnu mi viditi.
E non aviti prescia pi dormiri
ca chista notti è fatta pe cantari.

L’aceddi sugnu liberi i vulari,
‘nta tuttu cielu li senti cantari.
Alluscianu lu suli e puru ‘a luna,
li stiddi i poi tuccari ad una ad una.
Chiamati tutta genti chi viditi,
li tempi di Burbuni su finiti.

inviata da adriana - 15/5/2011 - 08:45



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org