Lingua   

Ma cu siti viautri?

Pino Veneziano
Lingua: Siciliano


Ti può interessare anche...

'A rivoluzioni du 1848 ('U saziu nun criri a lu diunu)
(MondOrchestra)
Unni pozzu cchiù
(MondOrchestra)
Sulu
(Mario Venuti)





Parole e musica di Pino Veneziano, ma non so in che anno (nei 70? Negli 80?) l’abbia scritta. Sicuramente non fa parte del suo unico album, “Lu patruni è suvecchiu” del 1975.
Reinterpretata e riarrangiata da Rocco Pollina e i MondOrchestra per il loro album del 2007 intitolato “La mafia non esiste”.
Ma cu siti viatri?
Chi faciti viatri?
Chi diciti viatri?
Ma cu minchia siti?
Chi minchia vuliti?
Chi minchia faciti?
Lu sacciu, cu siti.
Lu sacciu.

E dicu a viatri nobili chi siti latri abbili:
“Rubati alla natura
tuttu chiddru chi dduna”
“Rubbari nun vuol diri sulu rapinari.
C’è cu arrobba sempri senza arrisicari”

Odiu a tutti chiddri chi vi fannu fari
chiddru chi vuliti.
A chiddri c’un vi fermanu
A chiddri chi vi invidianu
inveci di odiarivi.
Vi odiu, vi odiu, vi odiu.

Rubbari nun vuol diri sulu rapinari.
C’è cu arrobba sempri senza arrisicari.
La curpa è puru nostra
ca semu ‘mbriacati
cu l’occhi attuppati o di sport drogati.

Io nun vi criu,
a chiddru chi diciti e a chiddru chi faciti,
e lu dicu sempri
chi, ‘nzinu a quannu moru,
iu nun vi criu.

Vi odiu, vi odiu, vi odiu

inviata da Bartleby - 9/5/2011 - 10:41



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org