Lingua   

Disonestade

Istentales
Lingua: Sardo


Ti può interessare anche...

Isola ribelle
(Istentales)
O Sardigna patria nostra [O Sardigna, custa est s'ora]
(Angelo [Anghelu, Anzelu] Caria)
Sas mamas de Orune
(Istentales)


[1996]
Album “Naralu tue”
Testo di Luciano Pigliaru
Musica di Sandro Canova
Dae cando sa razza americana
est bennia in Sardigna a ammaniare
bases de armas, missiles a mare
naves e bombas in donzi dogana
sa dzente sarda no est prus sovrana
ka terra meda est zona militare.
Sun toscande kin petrolieras
ispiaggias abbas e kosteras.

Politicantes sardos iskidade
sezis dormios dae medas annos
kircae de acconzarezes sos dannos
ki azes fattu in sa “zovana edade”.

Sardigna cara pro pacu valore
sos politicos nostros t’an bendidu
ki siat depudadu o senadore
kenza fakere colore de partidu
ma si dimandas a karki “Signore”
nemos at fattu e nemos at bidu
ke a donzi disonestu essere umanu
ki ghettat sa preda e cubat sa manu.

Politicantes sardos ischidade
sezis dormios dae medas annos
kirkae de acconzarezes sos dannos
ki azes fattu in sa “zovana edade”

inviata da Bartleby - 6/12/2010 - 10:33



Lingua: Italiano

Traduzione italiana da www.istentales.it
DISONESTÀ

Da quando la razza americana
è venuta in Sardegna per installare
basi di armi, missili nel mare
navi e bombe in ogni confine
la gente sarda non è più sovrana
perché molti terreni sono zona militare.
Stanno avvelenando con petroliere
spiagge acque e litorali.

Politici sardi svegliatevi
state dormendo da troppi anni
cercare rimedio ai danni
che avete fatto in giovane età.

Cara Sardegna per poco prezzo
i nostri politici ti hanno venduta
che sia deputato o senatore
senza far colore di partito
ma se chiedi a qualche “Signore”
nessuno ha fatto e nessuno ha visto
come ogni disonesto essere umano
che tira il sasso e nasconde la mano.

Politici sardi svegliatevi
state dormendo da troppi anni
cercare rimedio ai danni
che avete fatto in giovane età.

inviata da Bartleby - 6/12/2010 - 10:33



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org