Lingua   

Mia cara Mimì

Francesco Millonzi
Lingua: Italiano

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

Osja, amore mio
(Marlene Kuntz)
Peace in Palestina
(Francesco Millonzi)


Testo di Filippo Licata
Musica di Francesco Millonzi
http://ilviaggio.interfree.it/testi.html

Canzone antimilitarista, è stata tratta da una lettera originale di Filippo Graziano inviata nel 1943 dal fronte. Dopo pochi giorni giunse ai familiari la notizia che non sarebbe più tomato dai suoi.
Mia cara Mimì, amore mio
è bello ricevere tue notizie,
ascoltare in mente la tua voce.
Come stai, come stanno i bimbi.
Io sto bene e sta' tranquilla ma
non pensarci se son disperato.

Qui ogni cosa sembra inutile,
star lontano da te mi distrugge tanto.
Vorrei essere fra le tue braccia
parlarti, stringerti e amarti.
Io sto bene e sta' tranquilla ma
non pensarci se son disperato.
e son qui sotto alle bombe.

Non so quando, non so come
ma io ritornerò, ritornerò da te.
Non so quando, non so come
ma io ritornerò, ritornerò da te
ovunque tu sarai, ovunque io sarò.

Chiudo ogni notte sperando che
un'altra ce ne sarà domani.
Ho in mente una canzone che forse
qualcuno prima o poi scriverà
e dirà che non c'é mai perché,
mai perché
per una guerra giusta,
e dirà che non c'é mai perché,
mai perché
per una guerra giusta.

Cos'ho fatto di male per essere qui
in quest'inferno.
Cercavo il paradiso solo con te.
I nostri cuori volano
ed è li che s'incontrano
senza chiedersi come noi perché
ed è li che s'incontrano
i sogni senza noi, perché.

Non so quando, non so come
ma io ritornerò, io ritornero da te
ovunque tu sarai, ovunque io sarò.
Non so quando...

Al cielo di stelle chiedo perché
se il buio avvolge il cuore
quando la luna è distratta, lei
se è dura ricominciare domani.
Un fuoco dentro brucia in fretta.

6/11/2005 - 16:20


bellissima

dd - 15/12/2006 - 14:19



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org