Lingua   

A Song For David

Joan Baez
Lingua: Inglese

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

Brother, Did You Weep?
(Ewan MacColl)
In Guernica
(Joan Baez)
Kim's Nightmare
(Claude-Michel Schönberg & Alain Boublil)


(1970)
Words and music by Joan Baez

Dall'album / From the LP "(I Live) One Day at a Time"

Dedicated to Joan's husband, David Harris, at the time in prison as a conscientious objector.

Dedicata al marito di Joan, David Harris, al tempo in carcere come obbiettore di coscienza perché si era rifiutato di andare in Vietnam. Su David Harris vedi anche Fifteen Months.

Interpretata anche da Judy Collins nell'album "Whales and Nightingales" (1970)

In my heart I will wait
by the stony gate
and the little one
in my arms will sleep.
Every rising of the moon
makes the years grow late
and the love in our hearts will keep.
There are friends I will make
and bonds I will break
as the seasons roll by
and we build our own sky.
In my heart I will wait
by the stony gate
and the little one
in my arms will sleep.

And the stars in your sky
are the stars in mine
and both prisoners
of this life are we.
Through the same troubled waters
we carry our time,
you and the convicts and me.
There's a good thing to know
on the outside or in,
to answer not where
but just who I am.
Because the stars in your sky
are the stars in mine
and both prisoners
of this life are we.

And the hills that you know
will remain for you
and the little willow green
will stand firm.
The flowers that we planted
through the seasons past
will all bloom
on the day you return.
To a baby at play
all a mother can say,
he'll return on the wind
to our hearts, and till then
I will sit and I'll wait
by the stony gate
and the little one
'neath the trees will dance.

16/10/2005 - 14:55



Lingua: Italiano

Versione italiana di Moira Giusti

UNA CANZONE PER DAVID

Nel mio cuore aspetterò
vicino al cancello tra i sassi
e il nostro piccolo
dormirà fra le mie braccia.
Ogni sorgere della luna
farà passare gli anni
e l'amore sarà custodito nei nostri cuori.
Mi farò nuovi amici
e spezzerò legami
e al passare delle stagioni
noi costruiremo il nostro cielo.
Nel mio cuore aspetterò
vicino al cancello tra i sassi
e il nostro piccolo
dormirà fra le mie braccia.

E le stelle nel tuo cielo
saranno le stelle nel mio cielo
siamo entrambi prigionieri
di questa vita.
Per le stesse acque torbide
passeremo il nostro tempo
tu, i condannati e io.
C'è una bella cosa da sapere
al di fuori o dentro
per rispondere non dove
ma solo chi sono.
Perché le stelle nel tuo cielo
sono le stelle nel mio cielo
siamo entrambi prigionieri
di questa vita.

E le colline che conosci
rimarranno per te
e il piccolo salice verde
resisterà sicuro.
I fiori che piantammo
nelle stagioni passate
sarano tutti fioriti
il giorno che ritornerai.
A un bambino che gioca
tutto quello che una madre può dire
è che tu ritornerai col vento
al nostro cuore e fino ad allora
mi siederò e aspetterò
vicino al cancello tra i sassi
e il nostro piccolo
danzerà sotto gli alberi

inviata da Moira Giusti - 8/11/2008 - 12:23



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org