Lingua   

Gabriel

Luís Cília
Lingua: Portoghese

Lista delle versioni e commenti



[1973]
Album "Contra a ideia da violência a violência da ideia"
Parole del poeta Manuel Correia

Testo trovato sulla pagina ufficiale di Luís Cília

Canzone dedicata a Gabriel Pedro, militante comunista portoghese, morto in esilio nel 1972 dopo aver trascorso 12 anni di prigionia nel terribile campo di concentramento salazariano di Tarrafal, nella isola di Santiago a Capo Verde.
Hão-de morrer ainda mais trinta tiranos
Gabriel, teu nome não se apagará.
De quem lutou sem treva tantos anos
Sem outro salário que o de uma vida má.

Vida cruel bordada de ódio e de tristeza
Mas tangida pelo canto da vitória.
Que se renova, que renasce e recomeça
Nada já pode apagá-lo da memória.

Nunca cedeste um passo mesmo a sós
Nos campos prisioneiro da morte lenta.
Mas o teu inimigo é o de todos nós
Com a tua ajuda a nossa força aumenta.

inviata da Alessandro - 10/11/2009 - 10:01


Lisbona, 1978. Tornano in patria i resti dei prigionieri antifascisti detenuti e morti a Tarrafal.

Il campo di prigionia di Tarrafal a Capo Verde, allora colonia portoghese, era tristemente noto con il nome di "Campo da Morte Lenta". Fu istituito dal dittatore Salazar all'inizio della guerra civile spagnola e fu destinato agli oppositori dei suo regime. Almeno 37 fra anarchici e comunisti morirono a Tarrafal. Nel 1942 vi morì anche Bento António Gonçalves, segretario generale del Partito Comunista portoghese, che nel "Campo da Morte Lenta" era stato rinchiuso già nel 1936.
Il campo fu chiuso nel 1954 ma riaperto poi negli anni 60 per imprigionarvi i militanti africani che in Angola, Guinea-Bissau e Mozambico combattevano il colonialismo portoghese.
(fonte: pt.wikipedia)

Alessandro - 10/11/2009 - 15:06



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org